fbpx

Usura, estorsione e rapina contro un imprenditore agricolo: 8 arresti

Grottaglie: otto ordinanze di custodia cautelare, di cui tre in carcere e cinque ai domiciliari, sono state eseguite dalla polizia nei confronti di persone ritenute responsabili di episodi di usura, estorsione e rapina

Otto ordinanze di custodia cautelare, di cui tre in carcere e cinque ai domiciliari, sono state eseguite dalla polizia a Grottaglie nei confronti di persone ritenute responsabili di episodi di usura, estorsione e rapina commessi, dal 2015 ad oggi, ai danni di un imprenditore agricolo della città delle ceramiche. “Estorsioni e usura stanno diventando fenomeni sempre più sommersi e al tempo stesso più ‘serpeggianti’: le organizzazioni criminali che controllano il racket cambiano il proprio modus operandi con forme meno dirette ed evidenti mentre le vittime continuano a tacere e a non denunciare Dobbiamo indirizzare il nostro lavoro istituzionale a contrastare questa sottocultura di rassegnazione al silenzio che trae origine dall’oggettiva carenza di una solida, diffusa e capillare rete di fiducia nello Stato“. E’ quanto scrive in una nota il Sottosegretario di Stato all’Interno Dott. Luigi Gaetti. Lo Stato – prosegue Gaetti – sostiene e incoraggia chi decide di opporsi al racket e all’usura; questo messaggio deve essere chiaro ed incontrovertibile perché la lotta a questi fenomeni passa da un insieme di azioni in cui anche l’informazione ha un ruolo fondamentale In autunno, convocherò un tavolo tecnico con le associazioni antiracket e antiusura per coinvolgerle sempre di più nel nostro lavoro di scrittura delle leggi e fare norme sempre più adatte alle specifiche esigenze di tutti”, conclude.