fbpx

Sviluppo Attivo: ad Alì Terme un progetto per valorizzare il territorio e le piccole realtà imprenditoriali

Il sindaco di Alì Terme: “Puntiamo sulle nostre eccellenze agrumarie, sul turismo e sul termalismo. Rappresentano i punti di forza per dare anche ai giovani della nostra comunità le opportunità di restare in modo attivo nella propria città”

Si è svolto ieri pomeriggio, lunedì 17 giugno, nei locali del Centro Diurno di Alì Terme (Messina), il primo di una serie di incontri di animazione territoriale dedicati allo “Sviluppo attivo”, voluti dall’Amministrazione aliese, e incentrato questa volta sul tema della Ruralità.

A guidare i lavori, il sindaco di Alì Terme, Carlo Agatino Giaquinta, coadiuvato dalla dottoressa Rosa Ceccio, a capo dello staff voluto per seguire in modo sistematico i programmi comunitari per l’ente locale, e dalla squadra di esperti, in materia di sviluppo locale, agricoltura, tutela e valorizzazione del territorio: la dott.ssa Giovanna Beccalli, il dott. Domenico Bongiorno, il dott. Antonio Pizzolo, il dott. Antonio Savoca , il dott. Sandro Salvatore Triolo i quali, nel corso degli interventi, hanno delineato le opportunità di crescita del territorio in tutti i settori chiave.

Dall’importanza di strutturare in modo integrato la programmazione degli attori locali in modo aderente con le vocazioni del territorio e le opportunità reali di sviluppo, dalle pianificazioni su base comunitaria a quelle nazionali, regionali e locali; dalle misure di intervento a vantaggio delle imprese agricole e dei settori connessi alla trasformazione dei prodotti primari alle opportunità di rendere effettivo lo sviluppo delle filiere, con il finanziamento delle aziende e delle strade di collegamento; dall’esigenza di tutela del territorio e di salvaguardia delle piccole realtà imprenditoriali alla creazione di nuova imprenditoria rurale che consenta di migliorare le condizioni di uso del territorio ma anche di fruibilità in modo sostenibile: questi gli aspetti affrontati nel primo incontro di animazione che ha visto una folta partecipazione degli operatori del settore agricolo e specialmente agrumario, che hanno risposto con interesse e interagito in modo puntuale con gli esperti presenti in sala, dando all’incontro quel carattere di operatività che era il vero obiettivo dell’evento.

“Questa Amministrazione – dichiara il sindaco Giaquinta è fermamente convinta del valore di dare un assetto strategico e fare una programmazione attenta dello sviluppo, a partire proprio dai settori dell’economia primaria, dalle nostre eccellenze agrumarie, dal turismo e dal termalismo, che rappresentano punti di forza delle nostre azioni di sviluppo, per dare anche ai giovani della nostra comunità le opportunità per restare in modo attivo nella propria città”.