Reggio Calabraia, l’IC Falcomatà Archi intitola al cantante Mino Reitano il Laboratorio musicale del plesso Santa Caterina

Reggio Calabraia, l’IC Falcomatà Archi intitola al cantante Mino Reitano il Laboratorio musicale del plesso Santa Caterina. La cerimonia in calendario nel Festival canoro e coreutico “La Scuola che inCanta” del 7 e 8 giugno 2019

Sarà intitolato al celebre cantante Mino Reitano il laboratorio musicale del plesso Santa Caterina dell’istituto comprensivo Falcomatà Archi di Reggio Calabria. La cerimonia è in calendario nella serata di sabato 9 giugno 2019 prossimo, ed aprirà la seconda giornata de “La scuola che inCanta: Festival canoro e coreutico”, promosso dall’istituto scolastico diretto dalla dottoressa Serafina Corrado per valorizzare gli alunni eccellenti che si sono distinti nei diversi settori delle arti e dei saperi.

Mino Reitano, cantautore e compositore considerato una icona della musica nazional-popolare italiana, negli anni ’50 è stato alunno della scuola elementare di Santa Caterina, ed il quartiere e la città di Reggio lo ricordano ancora con tanto affetto. Il Festival di canto e danza che si aprirà venerdì 7 giugno 2019, con inizio alle ore 19,30, sarà tenuto presso lo spazio verde antistante l’Istituto di S. Caterina, in via Montello. “L’evento si prefigge – dichiara la dirigente Serafina Corrado – di offrire agli alunni individuati più talentuosi e maturi sotto i profili dell’intonazione tecnico-espressivo-emotivo, e interpretativo, l’opportunità di esprimersi e di interagire tra loro attraverso la musica, grazie alle emozioni che trasmette”.

Il Festival è in linea con gli obiettivi fissati nel PTOF e dettagliati nel PdM della scuola reggina. Diretto e condotto dal docente di musica Martino Parisi il festival “La scuola che inCanta” è una delle attività tra le più importanti del “Piano delle Arti 2018” organizzato dall’ic Falcomatà Archi, in Calabria scuola Polo Regionale per il potenziamento delle attività musicali e teatrali. E già ampio successo ha ricevuto martedì 5 giugno scorso, la manifestazione di apertura del “piano delle arti” tenuta nel teatro Zanotti Bianco. Diretto dal docente Martino Parisi, l’evento dal titolo “Eravamo quattro amici …” ha visto le esibizioni finali degli alunni dei laboratori territoriali e dell’Orchestra di flauti dolci e del Coro “Pirandello”.

Il Festival di venerdì e sabato arricchito dalle performances coreutiche, frutto delle attività laboratoriali condotte all’interno dell’Istituto, “è un evento culturale ed artistico – afferma la dirigente Serafina Corrado – che intende conferire un fondamentale compito di aggregazione per abbattere il muro dell’autoreferenzialità e la prigione in cui ci si trova rinchiusi, anche a causa del virtuale che si impone sul reale. La manifestazione canora, coreutica e dei talenti costituirà un’occasione importante per gli obiettivi educativi sottesi all’iniziativa e per offrire compiti autentici di realtà in cui la scuola ha l’occasione di rilevare le competenze maturate dai singoli alunni”.

Il programma prevede per venerdì 7 giugno l’esibizione dell’Orchestra Falcomatà Archi diretta dal docente Giuseppe Matacera, e voce solista Martina Franco; e le semifinali degli alunni distinti con le categorie “Piccole Stelle” e “Nuove Glorie”, le giovani eccellenze del laboratorio di canto diretto dalla cantante lirica Rita De Matteis docente di musica al Conservatorio musicale “Francesco Cilea” di Reggio Calabria. Sabato 8 giugno dopo la cerimonia di intitolazione del laboratorio musicale a Mino Reitano, si esibirà prima il “Gruppo vocale scuole primarie” diretto dalla docente Ernesta Di Stefano, e quindi la vincitrice dell’edizione 2018 del festival canoro Giulia Polimeni. Si disputerà infine, la finalissima delle “Piccolo Stelle” e delle “Nuove Glorie”, e dei ragazzi di “DanziAmo a scuola”, gli alunni più talentuosi che nel corso dell’anno scolastico hanno frequentato il Laboratorio di danza diretto dalla ballerina professionista Karina Calderon.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE