Reggio Calabria: grande successo di pubblico per la rappresentazione della Divina Commedia

Reggio Calabria: grande successo di pubblico per la rappresentazione della Divina Commedia al teatro Nemesia Valle del Campus San Vincenzo De’ Paoli

Un grande successo di pubblico ha accompagnato la rappresentazione della Divina Commedia con la regia e la sceneggiatura della Prof.ssa Maria Spanò al teatro Nemesia Valle del Campus San Vincenzo De’ Paoli il 6 giugno 2019. L’eclettica professoressa Spanò si è fatta guida di ogni suo alunno, coadiuvata dai professori Barreca, Buonsanti, Campolo, De Giuseppe, Federico, Punturi, Romanini. Un lavoro svolto con energia, tenacia e soprattutto amore per gli alunni. Gli spettatori hanno visto e rivissuto un cammino spirituale forte, di ricerca e riscoperta della propria identità, facendoli avvicinare al Dante sconosciuto. Il Campus San Vincenzo De’ Paoli ha voluto cogliere questa sfida, sperimentandone la forza coinvolgente: ogni essere umano, nella faticosa ed entusiasmante impresa di costruire la propria esistenza, deve attraversare la sua “selva oscura”. Gli spettatori sono stati guidati dentro un percorso avventuroso che si è aperto a interrogativi inaspettati, nell’intento di restituire un’opera alla sua energica, talvolta scandalosa, mai scontata, vitalità. Dal peccato alla redenzione, dalla viltà al martirio, dall’amore all’accidia, è il viaggio che Dante deve superare per riscoprire la sua vera umanità. Si trova dinanzi a personaggi inaspettati e a paradossali situazioni. Con l’aiuto di Virgilio e di Beatrice, partendo dal Limbo e passando per Paolo e Francesca, per i gironi dell’Inferno e per il Purgatorio, fino a giungere, dopo la mirabile preghiera alla Vergine a intravedere per un attimo il mistero della vita, le tappe del percorso dantesco sono state riproposte e portate in scena con grande pathos dagli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado del Campus San Vicenzo de’ Paoli. Un percorso artistico e didattico di grande pregio ed interesse che cercando di far apprendere e studiare in maniera innovativa la Divina Commedia, riesce anche a creare una rappresentazione teatrale viva ed avvincente. Un’esperienza non solo didattica, ma anche culturale che non solo ha avvicinato i ragazzi all’opera del Sommo Poeta facendogliela amare, ma che è stata anche un’esperienza artistica e interpretativa di cui serberanno per sempre un bel ricordo.

Maria Corso


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE