Reggio Calabria, orrore al Morelli: formiche invadono corridoi, sala mortuaria e ambulatorio della risonanza magnetica nell’Ospedale [FOTO e VIDEO]

/

Reggio Calabria: formiche nel corridoio, intervengono gli addetti con le scope

La presenza di formiche e’ stata segnalata nei corridoi dell’ospedale “Eugenio Morelli”, presidio ospedaliero della zona Sud di Reggio Calabria associato al Grande ospedale metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli”. La presenza degli insetti e’ stata segnalata da una paziente agli addetti dell’ospedale ed e’ stata documentata da un visitatore con alcune foto postate su facebook da Leonardo Del Giudice. Dopo la segnalazione gli stessi addetti sono intervenuti con le scope per rimuovere le formiche ed avviare la bonifica delle aree interessate, quelle tra la sala mortuaria e l’ambulatorio dove si effettua la risonanza magnetica. Il problema, al momento, secondo quanto si e’ appreso, sarebbe circoscritto all’area dove e’ stata segnalata la presenza. Non e’ escluso che la Direzione sanitaria disponga verifiche sull’intera struttura. Gli edifici che ospitano i reparti del Morelli sono di recente costruzione e sono in corso lavori di costruzione di nuovi padiglioni, secondo il progetto del nuovo Ospedale e del nuovo pronto soccorso che dovrebbe servire l’intera zona sud di Reggio Calabria.

Reggio Calabria: formiche nel corridoio dell’ospedale “Eugenio Morelli” [VIDEO]

Risolto il problema delle formiche all’ospedale Morelli di Reggio Calabria

Gia’ risolto, nel presidio “Eugenio Morelli”, del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, il caso dell’invasione di formiche che questa mattina ha interessato alcuni locali del nosocomio della zona sud della citta’. E’ quanto si e’ appreso dalla direzione sanitaria dell’ospedale che ha subito disposto la disinfestazione dell’area. E’ intervenuto il servizio disinfestazione della stessa Azienda ospedaliera che ha proceduto a risanare i locali infestati sotto il profilo igienico sanitario. Colonne di formiche erano apparse in mattinata nei locali adiacenti la camera mortuaria e l’ambulatorio dove si effettua la risonanza magnetica. Dalla stessa Azienda e’ stato comunicato che il problema e’ stato determinato da cause esterne alla struttura, per la presenza di depositi, estranei all’Ospedale, che erano stati infestati degli insetti.

La direzione dell’Ospedale: “formiche in ambienti inutilizzati”

Gli ambienti in cui e’ stata segnalata la presenza di insetti, come correttamente riportato da alcuni organi di informazione, sarebbero destinati alla sala mortuaria ed alla risonanza magnetica, ma allo stato attuale sono inutilizzati“. Lo afferma una nota della direzione del Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, dopo la scoperta della presenza di formiche in un’ala del nosocomio. “Inoltre – prosegue il comunicato – nei pressi dei locali non vi e’ alcuna area di degenza ospedaliera. Pertanto, l’episodio non ha rappresentato alcun tipo di problema per le condizioni igieniche dei pazienti e per le aree ove si effettuano i servizi. L’inconveniente, peraltro di modeste dimensioni, e’ stato tempestivamente preso in carico, prima della segnalazione avvenuta sui social network, dal direttore medico del presidio ‘Morelli’, Leo Antonino Verduci. Quindi l’area e’ stata immediatamente ed adeguatamente bonificata. L’episodio spiacevole, benche’ isolato, e’ facilmente spiegabile con la presenza di un giardino interno sul quale si affaccia la porta taglia fuoco dalla quale, probabilmente, gli insetti sarebbero entrati. L’area in questione e’ adiacente al cantiere per l’ampliamento della struttura ospedaliera“. “La Direzione generale del Gom – conclude la nota – intende ribadire la propria attenzione nei confronti delle condizioni igieniche delle aree ospedaliere che sono garantite da operatori estremamente professionali e da regolamenti e procedure rigorose“.


Valuta questo articolo

Rating: 3.0/5. From 2 votes.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE