fbpx

Reggio Calabria: immobili confiscati alla ‘ndrangheta, il Viminale finanzia alcuni progetti

Reggio Calabria: i progetti prevedono la nascita di centri di incontro e inclusione, laboratori sperimentali per i giovani, centri per donne, vittime di violenza

Un totale di 7,65 milioni per 12 progetti presentati da altrettanti comuni calabresi. L’obiettivo, spiegano fonti del Viminale, è rimettere a nuovo immobili confiscati alla criminalità organizzata e renderli utili per le collettività locali. Le risorse necessarie arrivano dai fondi Pon legalità 2014-2020 e all’esito del bando appena concluso. I progetti, spiegano le fonti, prevedono la nascita di centri di incontro e inclusione, laboratori sperimentali per i giovani, centri per donne, vittime di violenza. Due i progetti in provincia di Catanzaro (Catanzaro e Conflenti) per
1,28 milioni, sei in provincia di Reggio Calabria (Bagnara Calabra, Gioiosa Ionica, Platì, Africo, Bovalino e Sinopoli) per 3,8 milioni,
due in provincia di Crotone (Crucoli e Isola di Capo Rizzuto) per 1,12 milioni e due in provincia di Vibo Valentia (Vibo Valentia e San Calogero) per 1,44 milioni.

(AdnKronos)

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play