Reggio Calabria, emergenza rifiuti sempre più asfissiante: Punta Pellaro diventa una discarica a cielo aperto [FOTO]

Reggio Calabria, a Punta Pellaro sono molti gli amanti di Kitesurf che si recano per praticare questo sport

Un lettore di StrettoWeb ci ha inviato le foto che pubblichiamo a corredo dell’articolo scattate a Punta Pellaro nella periferia sud di Reggio Calabria dove viene praticato uno sport molto affascinante che invita da varie parti del mondo diversi amanti e cioè il Kitesurf. Questo sport viene praticato a Punta Pellaro proprio perchè quella costa è il punto perfetto per vento e correnti. Tutti i praticanti di questo sport però quando vengono a Pellaro e vedono le condizioni di degrado e abbandono in cui versa la zona, rimangono a bocca aperta e scappano.

Il lettore indignato afferma: “Strade distrutte e spazzatura ovunque. Una situazione insostenibile, indecente e VERGOGNOSA! I grandi politici Reggini hanno deciso di gestire la raccolta dei rifiuti tramite la raccolta differenziata: Benissimo…un modo di gestire i rifiuti ottimo, che dovrebbe ridurne i quantitativi, rendere la città più pulita, avere uno sgravio delle tasse da pagare, rendere più facile il riciclo, ecc ecc…In molti posti d’Italia ed Europa viene fatta ormai da decenni, ma qui a Reggio Calabria è IMPOSSIBILE”.

“A Reggio Calabria ancora nel 2019 ci dobbiamo preoccupare delle buche nell’ asfalto (che hanno causato 3 vittime), della spazzatura abbandonata nelle strade con una preoccupante situazione igienico-sanitaria.
I miei fratelli, come molti altri ragazzi e tanti bambini vanno a giocare fuori, vanno a mare in bici, qui ci si deve preoccupare che non vengano morsi dai topi (che hanno raggiunto le dimensioni di pantegane), che non cadano dentro delle buche che sono profonde un metro e mezzo o che non vengano soffocati dall’odore nauseabondo che ci sarà visto l’arrivo della stagione estiva”.


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 2 votes.
Please wait...