fbpx

Reggina, querelle Granillo: il club attacca e le risposte dell’amministrazione comunale sono uno “scarica barile” mal riuscito

gallo

La Reggina del presidente Luca Gallo sollecitato l’amministrazione comunale, chiedendo che la Tribuna Est del Granillo sia utilizzabile per l’inizio del campionato

E’ ancora da definire il cronoprogramma relativo la sostituzione dei seggiolini della Tribuna Est cosi come previsto dalla normativa criteri infrastrutturali Serie C 2019/20. Confidiamo nel lavoro dell’amministrazione comunale affinchè il settore possa essere fruibile per la prima gara ufficiale“. Terminava così la nota della Reggina di pochi giorni fa, con la quale il club annunciava l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C ed al contempo mandava una frecciatina neanche troppo velata all’amministrazione comunale.

Ebbene, a distanza di giorni è arrivata la risposta per bocca del delegato allo sport del comune di Reggio Calabria, Giovanni Latella. Quest’ultimo ha rilasciato poche parole in merito alla querelle Granillo, parole che però non soddisfano certo le richieste della società e dei tifosi reggini. Latella ha di fatto ammesso che il problema esiste eccome, “rappresenta un disagio”, ha dichiarato relativamente alla campagna abbonamenti amaranto che di fatto ancora non può partire, frenata dall’incertezza in merito alla Tribuna Est. Latella ha un po’ “palleggiato” il problema, appellandosi alla tanto utilizzata motivazione dell’iter burocratico lento: una sorta di scarica barile, riuscito anche un po’ male. Il delegato allo sport del comune di Reggio Calabria ha parlato di iter che deve fare il suo corso, ma la lentezza dimostrata sinora è stata disarmante. La gara d’appalto ancora non c’è stata, nonostante da tempo si faccia un gran parlare di questo problema abbastanza evidente. Dunque burocrazia sì lenta, ma avviare l’iter settimane fa avrebbe di certo accelerato il tutto.

La “nuova” Reggina, guidata da una proprietà che sta dimostrando di voler investire sul territorio, meriterebbe probabilmente maggiori attenzioni da parte dell’amministrazione comunale. Sarebbe impensabile arrivare ad inizio campionato con disagi per quanto concerne la Tribuna Est e dunque per la campagna abbonamenti. Vero, l’iter burocratico esiste ed è lento, ma la “macchina” per procedere all’assegnazione dell’appalto ancora non è partita ed in questo caso la responsabilità non è certo della burocrazia. La speranza è che tutto possa risolversi in breve tempo, facendo sì che gli abbonati della Tribuna Est possano godersi lo spettacolo amaranto sin dalla prima giornata, senza cantieri o disagi di qualsivoglia tipo. Dopo la frecciata nel comunicato sopracitato, speriamo anche che il presidente Gallo non si spazientisca nell’avere a che fare con queste situazioni non certo piacevoli. Latella ha concluso dicendo che farà il possibile per permettere alla Reggina d’avere uno stadio gremito sin dalle prime giornate del prossimo campionato, ma il ritardo sinora accumulato (per il quale il Comune si è di fatto lavato le mani appellandosi alla burocrazia) oramai non è più recuperabile. L’amministrazione comunale ed anche il Sindaco Falcomatà, hanno sempre professato l’intenzione di appoggiare in tutto e per tutto la Reggina, sopratutto in merito alla questione Granillo. Adesso hanno l’occasione di passare dalle parole ai fatti, speriamo che non la sprechino malamente…