Categoria: CALABRIAEDITORIALIFOTO & VIDEOFoto CalabriaFoto Reggio CalabriaGalleryNEWSREGGIO CALABRIA

“Freed by Football”: a Reggio Calabria la partita amichevole tra poliziotti e ragazzi coinvolti nel progetto [FOTO]

Polizia di Stato, Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria e Federazione Italiana Gioco Calcio danno vita alla prima  partita amichevole tra i poliziotti e i ragazzi coinvolti nel progetto Freed by Football

Alle ore 18.00 dello scorso sabato 22 giugno l’arbitro ha fischiato l’inizio della partita di calcio amichevole tra i giocatori della Polizia di Stato e i ragazzi del progetto “Freed by Football”, nato dalla sinergia tra il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria e la F.I.G.C.  per l’integrazione e la riabilitazione dei giovani destinatari di provvedimenti giudiziari minorili.

Già prima della partita, i ragazzi erano stati ospitati in Questura, per un preliminare incontro con la squadra della Polizia di Stato, composta dai poliziotti di diversi uffici della Questura e del XII Reparto Mobile di Reggio Calabria, che hanno inteso aderire spontaneamente all’evento.

Ai ragazzi, nell’occasione, è stata data inoltre la possibilità di essere accompagnati in alcuni uffici della Questura, perché conoscessero le attività della Polizia di Stato.

Grande soddisfazione e curiosità nei giovani hanno destato la visita della sala operativa delle Volanti e dei laboratori del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, le esibizioni dell’unità cinofila e le nuove moto Nibbiodell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

La partita di calcio di sabato si è svolta in un clima festoso, di serenità e divertimento per entrambe le squadre. La vittoria tecnica se la sono aggiudicata i ragazzi, ma la partita può definirsi una vittoria per tutti, per il raggiungimento dell’obiettivo di mettere in contatto i giovani con la Polizia di Stato, ed in generale con le forze dell’ordine, come è stato immortalato dallafotografia dell’abbraccio collettivo finale.

Gli organizzatori dell’evento hanno voluto ringraziare la Questura di Reggio Calabria per quanto fatto, e la Polizia di Stato ringrazia loro per aver fornito un’occasione per dare ai ragazzi coinvolti la percezione della vicinanza delle Istituzioni.