fbpx

Abolizione pedaggio Ponte Gallo: Biancuzzo non si dà pace e scrive all’Amministrazione Comunale

mario biancuzzo messina

Biancuzzo torna alla carica e scrive al sindaco di Messina e al presidente del Consiglio comunale Cardile

Il consigliere della VI Circoscrizione Mario Biancuzzo non si dà pace: il pedaggio di Ponte Gallo è ingiusto e va eliminato al più presto. Per tali ragioni il consigliere torna a sollecitare l’Amministrazione comunale, forte delle quasi 10 mila firme raccolte negli anni per l’eliminazione di un pedaggio ritenuto illegittimo. L’appello è rivolto al sindaco, alla giunta e a tutti i consiglieri comunali, ai quali il consigliere chiede la convocazione di una seduta di consiglio per discutere sul tema. Da qui un altro appello di Biancuzzo al presidente del consiglio comunale Cardile: “Non si comprendono le ragioni dell’immotivato silenzio, dal momento che si ritiene legittima  la mia partecipazione ad una seduta di consiglio, in quanto promotore della petizione, avente oggetto eliminazione pedaggio Ponte Gallo, sottoscritta da circa 10mila  cittadini”. Biancuzzo aveva già richiesto al presidente Cardile la convocazione di una seduta di consiglio con all’ordine del giorno la questione del pedaggio, ma finora la sua richiesta è rimasta inascoltata.