Categoria: EDITORIALIFOTO & VIDEOFoto Notizie dall'ItaliaGalleryNEWSNOTIZIE DALL'ITALIA

Al via gli esami di Maturità 2019, inizia la prova di italiano: ecco le tracce del tema [FOTO]

Tags: esami di maturità

Maturità 2019: al via la prima prova mentre domani, giovedì 20 giugno, si svolgerà la seconda. Ecco le 7 tracce del tema

Al via gli esami di maturità 2019 con la prima prova di italiano, che prevede 7 tracce, divise in 3 tipologie (A,B,C).  “Ci siamo! Noi del Miur Social vogliamo fare un in bocca al lupo a tutti i maturandi che oggi svolgeranno la prima prova scritta,” scrive sui canali social il Ministero dell’Istruzione.

Maturità 2019, il premier Conte: “il mio sentito in bocca al lupo ai maturandi”

Il mio sentito in bocca al lupo ai circa cinquecentoventimila studenti che oggi si cimenteranno con la prima prova dell’esame di Maturità, che quest’anno riserva alcune novità. Siete chiamati a compiere gli ultimi sforzi. Posso immaginare i momenti di ansia e le notti insonni. Ora però conviene che affrontiate quest’ultimo tratto del vostro percorso formativo in modo sereno e positivo: ricacciate via inquietudini e paure e ripensate alle tante emozioni vissute, agli insegnanti e ai compagni che vi hanno accompagnato lungo questo cammino”. Lo scrive il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un post su Facebook.

Maturità 2019: esame iniziato regolarmente

L’esame di Maturità 2019 si “è stato avviato in modo ordinato e tutto procede tranquillamente”. E’ quanto fanno sapere fonti del Miur.

Maturità 2019: ecco le tracce ufficiali

Si è partiti alle 8.30 con l’apertura delle buste con i sette titoli di quest’anno: due di analisi del testo, tre di tipo argomentativo, due di attualità. Tra le tracce c’è Ungaretti con Porto Sepolto. Usciti anche Sciascia, Stajano, Gino Bartali, Dalla Chiesa e l’eredità del ‘900. Vi sarebbe anche un brano di Montanari sul futuro e uno di Fernbach sull’illusione della conoscenza.

Maturità 2019: ecco le probabili tracce

Come ogni anno ecco il solito tormentone sulle tracce. D’Annunzio, Sciascia, Pasolini, Pirandello restano  i favoriti della vigilia. Quest’anno poi ricorrono tra nascite e morti numerosi anniversari di personaggi autorevoli della letteratura italiana e internazionale da cui il Ministero dell’Istruzione potrebbe aver preso fonte di ispirazione per la scelta dei temi: da Primo Levi a Leopardi, a Tolstoi, Pavese. Da considerare gli anniversari e le ricorrenze storiche: da Da Vinci a Rita Levi Montalcini, ai 30 anni della caduta del muro di Berlino, ai 120 della nascita della Fiat.

Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
Matteo Corner/Lapressemore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
LaPresse/Andrea Panegrossimore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore
Claudio Furlan/LaPressemore