Categoria: CALABRIANEWS

Innovazione e nuove tecnologie per la formazione degli ingegneri catanzaresi

Tags: notizie catanzaro

Prosegue nel solco dell’innovazione e delle nuove tecnologie la formazione degli ingegneri catanzaresi, protagonisti di due importanti seminari organizzati dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catanzaro a Maida

Prosegue nel solco dell’innovazione e delle nuove tecnologie la formazione degli ingegneri catanzaresi, protagonisti di due importanti seminari organizzati dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catanzaro a Maida, lo scorso martedì, e sabato nel Capoluogo di regione.
“Stiamo indirizzando energie e progettualità verso un percorso di formazione che sia quanto più possibile in linea con le nuove tecnologie e con le continue e positive trasformazioni che abbracciano la nostra professione – ha spiegato il presidente dell’Ordine catanzarese, Gerlando Cuffaro –. Gli ingegneri catanzaresi hanno un know how di altissimo profilo che stiamo ulteriormente innovando ed innalzando di livello grazie ad un percorso formativo che rientra tra le priorità che il Consiglio dell’Ordine che ho l’onore di guidare ha fissato ad inizio del nostro mandato e che porterà avanti con determinazione ed impegno negli anni futuri”. Tema del seminario di martedì scorso, organizzato in collaborazione con Philips-Signify e Graziano Ingegneria, “Illuminazione 4.0 – dal presente al futuro”, un focus sulla Smart Lighting e gli impianti intelligenti, vale a dire quelli forniti di dispositivi che, da un lato, consentono una gestione più potente, raffinata e flessibile rispetto a quella del tradizionale impianto basato su cablaggi e comandi localizzati e manuali, d’altro lato, sono in grado di scambiare segnali e dati con altri dispositivi, oggetti e in genere “cose” che pur essendo estranee all’impianto sono però presenti nel contesto ambientale, oppure sono remote, in altri luoghi, ma pur sempre connesse in rete.

A relazionare sul tema, dopo i saluti introduttivi del presidente Cuffaro, l’ing. Antonio Graziano, ed altri esperti del settore dell’illuminazione e della domotica tra cui il consigliere dell’Ordine, ing. Elisabetta Anania. “Nuove NTC2018 (Circolare esplicativa2019) e filiera di interoperabilità BIM” è stato invece il (doppio) tema del seminario tenuto sabato a Catanzaro ed organizzato in collaborazione con STS – Software Tecnico Scientifico. Ai saluti introduttivi del vice presidente dell’Ordine catanzarese, Giuseppe Stefanucci, sono seguite le relazioni degli ingegneri Pappalardo e Furnari sulla circolare esplicativa 2019 relativa alle nuove norme tecniche per le costruzioni e sull’orizzonte BIM, “un sistema che – ha sottolineato il vicepresidente Stefanucci – utilizzando un modello contenente tutte le informazioni che riguardano l’intero ciclo di vita di un’opera, dal progetto alla costruzione, fino alla sua demolizione e dismissione, consentirà agli ingegneri, agli architetti e a tutti i professionisti impegnati nel progetto a lavorare su un’unica piattaforma riducendo sensibilmente i margini di errore ed accelerando notevolmente il lavoro progettuale”. L’Ordine degli Ingegneri – inoltre – sarà protagonista, martedì 18 giugno, del seminario “Risorse del territorio e sostenibilità ambientale: quale sviluppo per Catanzaro?”, che vedrà la partecipazione del presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Armando Zambrano, e ovviamente del presidente dell’Ordine catanzarese, Gerlando Cuffaro.