fbpx

Immigrati: dissequestrata la nave Sea Watch

Disposto il dissequestro della nave Sea Watch. A comunicarlo la stessa organizzazione che in un post su twitter commenta: “Abbiamo ricevuto la notifica del dissequestro e della conseguente restituzione della nave”

Il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e il pm Cecilia Baravelli hanno disposto il dissequestro della nave Sea Watch. A comunicarlo la stessa organizzazione che in un post su twitter commenta: “Abbiamo ricevuto la notifica del dissequestro e della conseguente restituzione della nave”. La nave potrà dunque lasciare a breve il porto di Licata (Agrigento). La Sea Watch 3 è stata sottoposta a fermo da parte dell’autorità giudiziaria il 19 maggio scorso dopo lo sbarco di 47 migranti a Lampedusa. Nell’inchiesta aperta e coordinata dalla Procura di Agrigento, il comandante della nave della ong tedesca (battente bandiera olandese) Arturo Centore era l’unico indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La Sea Watch 3 è stata infatti sequestrata per presunta “violazione dell’articolo 12 del testo unico dell’Immigrazione” (quello che regola il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina) ed è stata condotta al porto di Licata a disposizione della Procura. Oggi dalla Ong esultano: “La Sea Watch è libera”.

(AdnKronos)