Categoria: NEWS

A Fiumara l’iniziativa dal titolo “no’ bbandunati u dialettu”

A Fiumara l’iniziativa dal titolo “no’ bbandunati u dialettu” indirizzato agli alunni dell’istituto comprensivo Campo Calabro – Fiumara – San Roberto

‘’Se un uomo non sa da dove viene difficilmente saprà dove vuole arrivare’’ . E’ con questa frase che ha avuto inizio l’incontro svoltosi il 29 Maggio 2019 presso il polifunzionale Pietro Crea nella frazione di San Pietro (Fiumara) , indirizzato agli alunni dell’istituto comprensivo Campo Calabro – Fiumara – San Roberto , il cui tema principale è stato ‘’ no’ bbandunati u dialettu’’ . A fare gli onori di casa il Sindaco Vincenzo Pensabene il quale ha introdotto le varie poesie composte dai seguenti poeti : Giuseppe Sergi e Francesco Bellè da Fiumara, la Prof.ssa Antonella Cutrupi da Reggio Calabria, il Prof.re Martino da Melicuccà, Rocco Nassi da Bagnara Calabra , Pasquale Porpiglia da San Roberto e Pasquale Maressa da Bova. Ognuno dei partecipanti sopra citati è intervenuto durante l’incontro ed ha esplicato il proprio pensiero e alcune poesie scritte di proprio pugno ai ragazzi presenti suscitando in loro un forte interesse a tal punto che alcune ragazze hanno presentato una poesia dialettale da loro composta. L’ultimo a prendere parola durante il convegno è stato l’Assessore della Cultura e Vicesindaco Giuseppe Iannì esplicando il proprio pensiero sul tema corrente e porgendo i saluti finali a tutti i presenti. In conclusione il Sindaco ha voluto assegnare una targa onoraria ai poeti in segno di gratitudine per l’ottimo lavoro svolto e per aver portato sempre avanti l’arte e la cultura dialettale nonostante le varie difficoltà imposte non solo dal tempo ma soprattutto dalla società contemporanea. Inoltre a concludere il tutto è stato un piccolo rinfresco adibito dai ragazzi del Servizio Civile Nazionale: Cambareri Alessia, Buda Rocco, Imerti Fortunato, Ranieri Antonino e Giordano Graziella.