Autorità Portuale dello Stretto, è scontro sulla nomina di Mega. I 5 stelle cercano di convincere Oliverio e Musumeci: “Toninelli disponibile al confronto”

LaPresse / Roberto Monaldo

Autorità Portuale dello Stretto, l’appello della deputazione M5S siciliana e calabrese: “Musumeci e Oliverio riconsiderino la nomina di Mega, Toninelli pronto a ospitare un tavolo di confronto”

È scontro sull’Autorità Portuale dello Stretto. Dopo il no del presidente della Regione siciliana, che ha bocciato Mario Paolo Mega alla guida dell’Autorità, che riunisce i porti di Messina, Milazzo, Reggio Calabria e Villa San Giovanni, arriva l’appello della deputazione pentastellata messinese e calabrese. La nomina al momento è bloccata: il parere delle Regione Siciliana, così come quella della Calabria, è vincolante. E la deputazione pentastellata chiede ai due presidenti di rivedere le loro posizioni:

Invitiamo il presidente Musumeci e il presidente Oliverio a rivedere la loro relazione sul dossier della nuova Autorità di sistema portuale dello Stretto. Siamo certi che anche loro gioiscano per un provvedimento pensato per esaltare la specificità economica dell’area. Valutino di riconsiderare la propria posizione sulla nomina del nuovo presidente, Mario Mega, figura dalla professionalità e dal curriculum di altissimo valore, che non possono essere messi in discussione soltanto per il fatto che il dirigente tecnico dell’Autorità portuale di Bari non abbia lavorato nell’area della Stretto. La competenza non conosce confini territoriali. Sappiamo che il Ministro Toninelli sarà certamente disponibile a convocare un tavolo in cui fare incontrare Musumeci, Oliverio e Mega“- dichiarano i pentastellati D’Uva, Floridia, D’Angelo, Dieni, Granata, Zafarana e De Luca– “Siamo fiduciosi che sarà un’ottima occasione di confronto e analisi di tutte le posizioni e ci auguriamo che i presidenti della Regione non vorranno farsi sfuggire l’occasione di incoraggiare una svolta che può rappresentare il trampolino di lancio per l’economia dello Stretto e delle sue cittadine”.


Valuta questo articolo

Rating: 1.0/5. From 1 vote.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE