Categoria: MESSINANEWSSICILIA

Allergie e asma, a Taormina le “Giornate della Salute”. Gli specialisti: “Malattie respiratorie e i disturbi del sonno non vanno mai sottovalutati”

Tags: Notizie Taormina

Continuano le giornate di prevenzione dedicate alla terza età. Nel VI appuntamento a Taormina lo pneumologo dr. Pennisi e l’otorinolaringoiatra e allergologa dr.ssa Caminiti, hanno visitato decine di pazienti provenienti dal tutto il comprensorio. “Malattie respiratorie e i disturbi del sonno non vanno sottovalutati” è il monito degli specialisti

Malattie respiratorie, allergie, rinite allergica, asma: il VI appuntamento con “Le Giornate delle Salute”, organizzate e promosse dalla dr.ssa Daria Caminiti, nei locali della Casa di Soggiorno per Anziani “Carlo Zuccaro” di Taormina, è stato dedicato alla prevenzione in ambito pneumologico e allergologico con il dr. Alfio Pennisi, specialista in pneumologia e la dr.ssa Daria Caminiti,  otorinolaringoiatra ed esperta in allergologia. Un’iniziativa rivolta soprattutto alla terza età, che ha visto l’entusiastica adesione di numerosi cittadini, dell’associazione Misericordia “San Giuseppe” di Letojanni, del comune di Taormina e di altre amministrazioni locali del comprensorio.

“La prevenzione – spiega la dr.ssa Caminiti – è fondamentale soprattutto per quanto riguarda le allergie respiratorie che oggi sono in netto aumento. Fortunatamente a la medicina ha fatto grandi passi in avanti nella diagnosi e nella cura delle allergie. Un dispositivo senza ago, needle flee, ci permette di sostituire la siringa nella somministrazione dell’immunoterapia specifica sottocutanea per il trattamento delle patologie allergiche respiratorie. Con questo dispositivo, dunque, la cute non viene bucata. Basta appoggiare sulla cute  l’ampollina e l’allergene si assorbirà per diffusione nel tessuto sottocutaneo sfruttando la pressione. È una metodica semplice, rapida e indolore e quindi particolarmente indicata per il trattamento delle allergie in età pediatrica”.

“Le malattie respiratorie – spiega il dr. Pennisi – rappresentano la terza causa di morte quindi trattarle preventivamente è estremamente importante. A partire dalla broncopneumopatia cronica ostruttiva i pazienti hanno la possibilità di effettuare degli esami per verificare la loro efficacia respiratoria. La spirometria, ad esempio, ci permette di capire se ci sono delle ostruzioni o delle riduzioni del flusso respiratorio. Una corretta diagnosi è fondamentale anche per quanto riguarda i disturbi respiratori legati al sonno come il russamento e le apnee notturne”. Il dr. Pennisi e la dr.ssa Caminiti fanno parte dell’Equipe siciliana di Medicina del Sonno che ha messo a punto un innovativo protocollo per il trattamento delle sindrome delle apnee ostruttive del sonno. “Il 30% della popolazione – sottolinea Pennisi – è affetta da Osas, circa il 30% degli incidenti stradali sono dovuti a questa patologia ancora sconosciuta dai pazienti e oltre il 70% dei pazienti affetti da ictus cerebrale o da infarto dichiara di essere affetto da apnee notturne o russamento. Questi dati fanno capire l’impatto che l’Osas ha sulla popolazione e come giungere ad una diagnosi precoce sia fondamentale per prevenire conseguenze ben più gravi. La polisonnografia è dunque  un esame fondamentale all’interno del protocollo Osas per studiare il tipo di apnee e decidere il percorso terapeutico più adatto al singolo paziente”.

Il protocollo Osas prevede la stretta collaborazione dello specialista in otorinolaringoiatria, dello pneumologo, della biologa-nutrizionista clinica, dell’osteopata e dello ortodontista-gnatologo. «L’approccio multidisciplinare del protocollo Osas ci ha permesso di ottenere risultati eccellenti nei pazienti affetti da apnea notturna o russamento proponendosi come alternativa alle terapie invasive e poco tollerate dai pazienti fin qui utilizzate, come la ventilazione meccanica a pressione positiva. Il Gruppo siciliano di Medicina del Sonno quindi diventa sempre di più realtà di riferimento territoriale per la diagnosi e il trattamento delle apnee notturne», conclude la dr.ssa Caminiti, responsabile dell’equipe siciliana.

Il prossimo appuntamento con le “Giornate della Salute” è previsto per sabato 29 giugno e sarà dedicato alla prevenzione in ambito endocrinologico mediante valutazione clinico-strumentale in particolare delle patologie della tiroide. A partire dalle 8.30 nei locali della Casa di Soggiorno per Anziani “Carlo Zuccaro” di Taormina la dr.ssa Angela Spadaro, specialista in endocrinologia, eseguirà gratuitamente l’ecografia della tiroide con consigli e terapie per il trattamento delle malattie endocrine.

Le Giornate della Salute hanno ottenuto il patrocinio della Fraternita Misericordia “San Giuseppe” di Letojanni e dei comuni di Taormina, Antillo, Castelmola, Francavilla di Sicilia, Gaggi, Gallodoro, Giardini Naxos, Graniti, Forza d’Agrò, Letojanni, Mojo Alcantara, Mongiuffi Melia, Randazzo, Roccella Valdemone, San Teodoro, Santa Teresa di Riva e Sant’Alessio Siculo. Media partner delle “Giornate della Salute” è la Maurfix Srl, agenzia di comunicazione e strategia digitale di Roma, con sede operativa anche a Taormina.