fbpx

Villa San Giovanni: alla scuola media “Caminiti” concerto degli alunni strumentisti delle classi di flauto, chitarra e pianoforte

Villa San Giovanni: ieri l’Auditorium della scuola media “R. Caminiti” ha fatto da cornice ad un importante evento che ha visto l’unione tra scuola e territorio

Ieri l’Auditorium della scuola media “R. Caminiti” di Villa San Giovanni ha fatto da cornice ad un importante evento che ha visto l’unione tra scuola e territorio, intrecciando musica, cittadinanza e solidarietà, attraverso la collaborazione tra le classi della scuola secondaria di strumento musicale flauto (prof.ssa Raffaella Santoro), chitarra (prof. Carmelo Candido), gli alunni del progetto di potenziamento di pianoforte (prof.ssa Laura Benedetti Isidori), più le classi VA e VC primaria dell’I.C. “Giovanni XXIII” di Villa San Giovanni e l’Associazione “O.Ra. Di. A.gi.re.” (Opera di raccolta e distribuzione alimentare su rete cittadina) di Villa San Giovanni. In apertura della manifestazione, dopo i saluti del presidente dell’associazione “O.Ra. Di. A.gi.re.” dott. Renato Ingenito, un gruppo di ragazzi della classe IIE, coordinati dalla prof.ssa Pasqualina Sergi, si sono fatti portavoce del lavoro svolto sul progetto “Tutti per uno… cibo per tutti”, che si pone come finalità la sensibilizzazione alle problematiche della lotta agli sprechi alimentari e soprattutto la solidarietà sociale pratica. Il cuore della manifestazione è stato il concerto tenuto dagli alunni strumentisti delle classi di flauto, chitarra e progetto di potenziamento pianoforte della scuola media magistralmente diretti dalla prof.ssa Santoro. Per i saluti iniziali e finali, ai ragazzi della media si sono uniti i bambini delle classi VA e VB della scuola primaria dell’I.C. “Giovanni XXIII” preparati e diretti alle percussioni dalla prof.ssa Isidori, la quale si è aggiunta nella direzione dell’ensemble assieme alla prof.ssa Santoro, dando così vita ad un “quattro mani” che è stato un vero esempio di armonia d’insieme ed una emblematica testimonianza di collaborazione attiva, che ha fatto riflettere sul parallelismo tra musica e vita: così come nella musica, anche nella vita, la cooperazione consente di realizzare notevoli ed utili iniziative dagli esiti estremamente positivi. A conclusione il Dirigente Scolastico dott.ssa Grazia Maria Trecroci ha sottolineato come la valenza formativa dell’insieme musicale possa portare alla sensibilizzazione verso l’altro e gli altri, consentendo così una crescita personale e sociale anche nell’ambito dei valori di cittadinanza, di fratellanza e aiuto reciproco, che sono anche gli scopi dell’associazione di volontariato “O.Ra. Di. A.gi.re.”. Il forte e lungo applauso del pubblico ha reso indimenticabile questa sinergia tra musica, cittadinanza e solidarietà, ribadendo come soltanto l’unione di tanti in una parità di sentimenti e intenti possa contribuire ad un reale miglioramento del mondo in cui viviamo.