fbpx

Villa San Giovanni: assunti 15 professionisti per 16 mesi

/

Villa San Giovanni: i 15 professionisti sono stati assunti grazie ad un progetto finanziato con i fondi del PON Inclusione

Il giorno dopo il primo maggio, al Comune di Villa San Giovanni nella sede dell’Assessorato alle Politiche Sociali si è parlato di lavoro, quello vero! Alla presenza delle massime autorità comunali cittadine sono stati presentati ufficialmente i 15 professionisti assunti grazie ad un progetto finanziato con i fondi del PON Inclusione.

All’incontro hanno preso parte: il Sindaco Giovanni Siclari, il Presidente del Consiglio Comunale Nino Giustra, l’Assessore Pietro Caminiti, il Segretario Generale Francesco Gangemi e Responsabile f.f. del Settore Politiche Sociali, il Responsabile del Servizio Politiche Sociali Antonio Giordano e il Responsabile del Servizio AA.GG. e Segreteria Generale Saro Bellè. La riunione è stata presieduta dal Vicesindaco Maria Grazia Richichi, Assessore con delega al Welfare, Politiche Sociali, Risorse Umane, Lavoro, Sanità.

Il Sindaco, in apertura, nel congratularsi con i neoassunti, si è dichiarato disponibile ad ogni iniziativa da intraprendere in sinergia con il Settore competente diretto dal Segretario Generale Avv. Francesco Gangemi e con il Vicesindaco Dott.ssa Maria Grazia Richichi auspicando, inoltre, un impegno continuo e costante da parte dei neo assunti i quali, da subito, dovranno affrontare le cogenti problematiche dell’intero Ambito territoriale.

Il Presidente del Consiglio Giustra si è dichiarato particolarmente soddisfatto per l’importante risultato ottenuto dall’Amministrazione Comunale che premia l’impegno profuso dell’Assessore Richichi.

Il Responsabile del Settore Politiche Sociali Avv. Francesco Gangemi ha espresso grande soddisfazione per l’obbiettivo centrato in un momento in cui, in Italia e nei Comuni in particolare, vi è una grave carenza di personale e di professionalità adeguate in particolare nel settore delle politiche sociali capaci di affiancare e sostenere l’azione politico-amministrativa, visto che i problemi della povertà, in particolare, sono esplosi assieme a quelli dell’immigrazione.

Le conclusioni alla Dott.ssa Maria Grazia Richichi la quale ha orgogliosamente rivendicato il successo dell’iniziativa progettuale esprimendo le sue felicitazioni ai 15 professionisti assunti con contratto a tempo determinato per sedici mesi, sino al prossimo 30 agosto 2020, cosi come previsto da PON Inclusione, che si era perso nei meandri della burocrazia e, successivamente, tirato fuori grazie alla sinergia tra la Richichi e l’Assessore Regionale alle Politiche Sociali Robbe.

Mi piace ricordare – dichiara la Richichi – che il progetto è stato proposto nel dicembre 2016 dalla sottoscritta durante la Giunta presieduta dal Sindaco f.f. Dott. Rocco Cassone. Progetto – prosegue ancora la Richichi –  successivamente approvato con decreto n. 120 del 6 aprile 2017 da parte del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali durante il periodo di commissariamento con il Dott. Iorio, per un importo complessivo di oltre un milione e duecento mila euro, grazie al quale saranno 100 le famiglie che potranno beneficiare di misure ed azioni finalizzate al superamento della condizione di povertà, all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale”.

Tre le azioni previste nel Piano degli interventi: rafforzamento dei servizi sociali con potenziamento dei servizi di segretariato sociale e presa in carico delle azioni sociali rivolte alle famiglie beneficiarie; interventi socio educativi e di attivazione lavorativa; rafforzamento della rete sociale da realizzare attraverso la formazione congiunta e permanente degli operatori dei servizi sociali del centro per l’impiego e del privato sociale.

Le 15 risorse umane (4 dirigenti amministrativi, 2 istruttori amministrativi, 6 assistenti sociali, 2 educatori professionali ed una psicologa) sono state individuate tramite bando pubblico e selezionate da una apposita commissione esterna, composta dai rappresentanti dei diversi Comuni dell’Ambito territoriale 14 e dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria.