Messina: al Salotto Fellini sbarca “Share the Rainbow”

Sbarca al Salotto Fellini “Share The Rainbow”, l’iniziativa di Fare Per Cambiare e Stretto Pride Messina 2019

Fare Per Cambiare -Liberi di Volere- in collaborazione con Stretto Pride Messina 2019 ed in occasione della giornata mondiale contro l’Omotransbifobia organizza “Share the Rainbow”, la cena a quiz il cui scopo è quello di “abbattere pregiudizi e timori tramite una divertente serata all’insegna del buon cibo”.
L’evento avrà luogo Venerdì 17 dalle h.20 al Salotto Fellini di Piazza Duomo e prevede 3 diverse attività.
La prima è il Quiz, basato sul Gamification, sarà composto da 3 round da circa 20 minuti ciascuno, i partecipanti dovranno rispondere a diverse domande su 4 possibili diversi temi:
• Diritti nel mondo;
• Diritti in Italia;
• Casi giudiziari particolari;
• Personaggi famosi.
I primi qualificati avranno in regalo dei gadget dello StrettoPride.
La seconda attività si chiama Picture Time: verranno posizionate diverse immagini su di un tavolo ed il concorrente dovrà sceglierne una, motivandone la scelta. Sarà così possibile scoprire nuovi punti di vista, riflessioni ed idee
La terza attività è la Thoughts Box, i protagonisti saranno carta, penna ed una scatola misteriosa, i concorrenti dovranno scrivere in forma assolutamente anonima pensieri, espressioni, esperienze personali e ricordi legati alla comunità in via diretta o indiretta, lasciando anonimamente il pensiero all’interno della scatola.

Fare per Cambiare parteciperà allo Stretto Pride 2019

Fare Per Cambiare, da sempre impegnata al fianco della tutela dei Diritti Civili, prenderà parte allo Stretto Pride 2019, il primo Pride tutto messinese: “Riteniamo fondamentale ribadire, con forza, la necessità della parità di diritti e trattamento verso la comunità LGBT+, abbattendo un pregiudizio sociale che attanaglia la Società, bloccandola in un ingiustificata diffidenza. La partecipazione di Fare Per Cambiare non si limiterà dunque al prendere parte alla marcia, ma altresì la marcia sarà un piccolo traguardo di un percorso ben più ampio. Eventi come questo, non abituali in città, permettono di affrontare tematiche apparentemente distanti dal quotidiano di ognuno di noi in maniera nuova, divertente, efficace e coinvolgendo, rendendo “vicino” e diretto un tema comune a tutti gli esseri umani: i propri diritti personali. Il divertimento è libertà, adesso più che mai”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...