fbpx

Reggio Calabria: martedì incontro a Bagnara sul Bando “Fermenti”

Reggio Calabria: martedì 7 maggio presso la Sala Consiliare del Comune di Bagnara Calabra ci sarà un interessante incontro rivolto ai giovani, per espletare loro il Bando “Fermenti”

Martedì 7 maggio p.v. alle ore 16,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Bagnara Calabra ci sarà un interessante incontro rivolto ai giovani, per espletare loro il Bando “Fermenti”, una misura gestita dal Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale, presentata anche in collaborazione con il Dipartimento per le pari opportunità, finalizzata a favorire e sostenere idee, progetti ed iniziative capaci di attivare i giovani rispetto alle sfide sociali del Paese:

  • uguaglianza per tutti i generi;
  • inclusione e partecipazione;
  • formazione e cultura;
  • spazi, ambiente e territorio;
  • autonomia, welfare, benessere e salute.

A  comunicarlo è l’Assessora Silvana Ruggiero che ha fortemente voluto l’incontro con la collaborazione dell’Agenzia Infomedia, per informare i giovani intraprendenti su questo Bando che intende promuovere la creazione di nuove opportunità di partecipazione inclusiva alla vita economica, sociale e democratica per i giovani, anche al fine di promuovere lo sviluppo e la crescita dei territori del Paese e, soprattutto, di quei territori caratterizzati da minori opportunità per i giovani, mediante l’agevolazione di progettualità a vocazione sociale.

La dotazione finanziaria per l’attuazione dell’intervento è pari ad euro 16.000.000,00.

Il bando è rivolto a “gruppi informali”, ovvero gruppi con un minimo di tre ed un massimo di cinque soggetti di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni oppure ad “Associazioni temporanee di scopo” (ATS) tra soggetti che, sulla base della normativa vigente, sono qualificati enti del Terzo settore, costituite da un massimo di tre enti (incluso il Capofila), il cui direttivo è costituito per la maggioranza da giovani tra i diciotto e i trentacinque anni. “Sono fermamente convinta ­– dichiara la Ruggiero – che informare è uno dei servizi che chi amministra deve rendere ai propri cittadini, in questo caso al centro di tale attività sono i giovani verso cui diviene ancora più importante e responsabile informarli, per permettere loro di mettere in atto le proprie intraprendenze e propensioni che spesso sono celate dalla mancanza di opportunità che gli si offre e/o perché disconoscono queste opportunità.