fbpx

Reggio Calabria: al Liceo Vinci le giornate Leonardiane, in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci

Reggio Calabria: cominceranno sabato 4 maggio e si concluderanno venerdì 17 maggio, presso il Liceo Vinci le giornate Leonardiane, in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci

Cominceranno sabato 4 maggio e si concluderanno venerdì 17 maggio, presso il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, le giornate Leonardiane in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci. Risulta particolarmente nutrito il programma che vede la partecipazione di prestigiosi studiosi provenienti tutti dal mondo accademico. Sabato 4 Maggio, alle ore 10:00, si comincerà con la lectio della Dott.ssa Elena Rinaldi, del Dip.to di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche UniMoRe, “Leonardo e l’armonia della matematica”. Mercoledì 8, alle 10:00, sarà la volta della Dott.ssa Ornella Martinello, Project Officer per la Rete Europea dello Sviluppo presso la Direzione Generale Agricoltura e Sviluppo Rurale della Commissione Europea, col seminario «EU Back to school: Leonardo e i Vinciani in Europa». Sabato 11, alle ore 10:00 interverranno – con il Patrocinio della Sezione Universitaria Calabrese della Società Filosofica Italiana – la Prof.ssa Anna D’Atri (Presidente SFI Calabria), del Dip.to di Lingue e Scienze dell’Educazione dell’UniCal, e la Prof.ssa Sandra Plastina (VicePresidente SFI Calabria), del Dip.to di Studi Umanistici dell’UniCal, con la Lectio «Leonardo dal Rinascimento all’età contemporanea». Martedì 14 maggio, sempre alle ore 10:00, la Prof.ssa Francesca Fatta, del Dip.to d’ArTe dell’Universitá Mediterranea, terrà il Seminario «Geometria tra arte e scienza». Mercoledì 15, con inizio alle 8:30, il Prof. Alessandro Sergi, Docente di Istituzioni di Fisica presso il Dip.to di Scienze matematiche ed informatiche, Scienze fisiche e Scienze della Terra dell’UniMe, terrà la Lectio «Leonardo e le sue macchine: immaginazione e tecnica – Quali prospettive?»; seguirà la relazione della Prof.ssa Antonella Cinzia Marra, Coordinatrice del Corso di Studi in Analisi e gestione dei rischi naturali ed antropici presso il Dip.to di Scienze matematiche ed informatiche, Scienze fisiche e Scienze della Terra dell’UniMe, su «Leonardo e i fossili». Giovedì 16, alle ore 10:00, il Prof. Franco Oliveri – Coordinatore del Corso di Studi in Matematica Magistrale presso il Dip.to di Scienze matematiche ed informatiche, Scienze fisiche e Scienze della Terra dell’UniMe, terrà la sua Lectio Magistralis sul tema: «Simmetrie: dall’accezione classica a quella moderna, passando per Leonardo ed Escher, Galois, Lie ed Emmy Noether”.

Venerdì 17 Maggio, infine, verrà inaugurata con la benedizione dei locali del Liceo impartita da S.E.R. Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, Arcivescovo di Reggio-Bova, la mostra permanente “Le macchine di Leonardo”, alla cui realizzazione hanno partecipato i dipartimenti disciplinari del Liceo e gli studenti che hanno realizzato le macchine sulla scorta degli studi leonardiani. Nel corso della cerimonia di inaugurazione interverranno il Dott. Maurizio Piscitelli, Dirigente dell’Ufficio VI dell’USR Calabria – ATP di Reggio Calabria, i Rettori delle Università Calabresi: il Prof. Santo Marcello Zimbone, dell’Università Mediterranea, il Prof. Salvatore Berlingò, dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, il Prof. Gino Mirocle Crisci, dell’Università della Calabria, e il Rettore dell’Università di Messina, Prof. Salvatore Cuzzocrea. Si esibiranno, inoltre, i ragazzi del coro “Be Free” del Liceo, diretti dalla docente Marialuisa Fiore, e il laboratorio teatrale del Liceo, diretto dal Prof. Carmelo Cutrupi. Impreziosiranno la giornata gli Intermezzi musicali ad opera del M° Cettina Nicolosi (Presidente), del M° Maria Grande (Direttore) con l’Ensemble d’archi del Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria. Successivamente, interverrà la Dott.ssa Maria Tringali, Ricercatrice presso l’Osservatorio astronomico dell’Università di Varsavia, ex alunna del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, membro dell’équipe che ha lavorato per la verifica della effettiva esistenza delle onde gravitazionali, con la sua Lectio «Onde gravitazionali: dalla prima osservazione ad oggi». Chiuderà la giornata il Prof. Tommaso Isernia, Docente nel Corso di studi di Ingegneria elettronica, Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, delle Infrastrutture e dell’Energia Sostenibile dell’Università Mediterranea, con la Lectio «Sagomare le onde: guardare lontano e attraverso, agire a distanza, rendersi invisibili (l’alta sartoria dei campi elettromagnetici)». Soddisfatta e consapevole dell’importanza della manifestazione la Dirigente Scolastica, Giuseppina Princi: “Si tratta di incontri che coniugano la sete di cultura che abita la nostra Città con l’obiettivo della scuola di rendersi collante tra la ricerca scientifica e la necessità di diffondere quanto più possibile la cultura a tutti i livelli, a partire dai giovani. Tutti i dipartimenti hanno partecipato attivamente per la realizzazione delle “giornate”, lavorando incessantemente con spirito “leonardiano”, coniugando cultura scientifica e cultura umanistica, rigore tecnico e sensibilità artistica. Gli studenti del Liceo si sono prodigati fattivamente nella costruzione delle macchine sulla scorta degli studi leonardiani secondo le indicazioni e la cura dei loro docenti, hanno messo a punto e realizzato interventi teatrali col laboratorio permanente del Liceo, e si esibiranno col coro “Be Free” che è ormai una presenza importante in tutte le nostre manifestazioni. È un modo, questo, di fare scuola che vuole scardinare definitivamente la rigidità disciplinare o la passività della mera trasmissione di nozioni. Ci saranno relazioni di grande spessore di studiosi provenienti dal mondo accademico ma anche spazio per la creatività, la sensibilità e le capacità dei nostri ragazzi”.