fbpx

Reggio Calabria, Filcams Cgil: “erogazione della mensilità di aprile ai lavoratori impegnati nell’appalto mense delle scuole del Comune”

Filcams Cgil Reggio Calabria: “impegno della Scamar sull’erogazione della mensilità di aprile ai lavoratori impegnati nell’appalto mense delle scuole del Comune”

Sì è conclusa positivamente la procedura di raffreddamento tenutasi lo scorso 29 maggio presso la Prefettura di Reggio Calabria a seguito dello stato di agitazione avviato dalla Filcams Cgil Reggio Calabria-Locri. L’incontro richiesto dall’organizzazione sindacale aveva ad oggetto la mancata erogazione degli emolumenti di aprile alle maestranze che quotidianamente e con grande impegno si occupano del servizio di refezione delle scuole rientranti nel Comune di Reggio Calabria. All’incontro, presieduto in Prefettura dalla dottoressa Iannò, hanno partecipato la Filcams Cgil con Samantha Caridi e Giuseppe Vercelli seguiti da una rappresentanza dei lavoratori, la ditta appaltatrice del servizio ovvero la Scamar Srl con il proprio rappresentante legale sig. Vescio e il Comune di Reggio Calabria rappresentato dal dott. Zimbalatti. Durante l’incontro la Scamar ha evidenziato preliminarmente talune criticità riguardanti il ritardo nei pagamenti di alcune fatture da parte del committente ovvero del Comune di Reggio Calabria. Il dott. Zimbalatti dopo aver premesso che il Comune è stato oggetto di una procedura di pignoramento che ha portato ad un blocco temporaneo di liquidità si è impegnato a far liquidare alla Scamar Srl tutte le fatture fino al primo bimestre del 2019. Considerato l’impegno da parte del Comune anche la Scamar Srl si è impegnata ad erogare la mensilità di Aprile entro il prossimo 3 giugno. L’incontro è stato oltremodo proficuo non solo per gli impegni assunti dalla Scamar Srl e dal Comune ma, anche perché si sono avviate alcune riflessioni su come poter eventualmente ottimizzare i pagamenti da parte del Comune. Si è discusso ad esempio della possibilità di trasferire il contributo versato per i pasti dalle famiglie direttamente alla ditta appaltatrice al fine di alleggerire la stessa in caso di ritardi nei pagamenti delle fatture. Le somme trasferite potrebbero essere poi stornate dal Comune dai pagamenti dovuti. Su questo punto c’è stata la massima condivisione da parte del Comune e lo stesso dott. Zimbalatti si è impegnato a far verificare agli uffici preposti la fattibilità della procedura. Si è infine richiesto alla Scamar Srl di erogare la mensilità di Maggio nei termini previsti dalla prossima scadenza contrattuale. “Come Filcams, conclude Samantha Caridi, continueremo a restare e fianco dei lavoratori che ogni giorno con grande impegno e professionalità all’ora di pranzo dispensano i pasti a tutti i bambini che frequentano le nostre scuole comunali”.