fbpx

Reggio Calabria, Ferrara: “Michele Di Bari, esempio di senso dello Stato e amore per il Mezzogiorno”

FPaviglianiti

Reggio Calabria, il Prefetto Michele Di Bari lascia la città. Il Prof. Ferrara: “è stato esempio di senso dello Stato e amore per il Mezzogiorno”

Di seguito la lettera del Prof. Ferrara, docente dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, al Prefetto Michele Di Bari.

Stimato Signor Prefetto,
la rotazione delle Alte cariche prefettizie priva ancora una volta il nostro territorio di una figura che, soprattutto in questa circostanza, umanamente e professionalmente, lascerà a lungo il suo segno nella memoria collettiva della Città e della sua provincia. Questa volta il distacco sarà più doloroso poiché negli anni della Sua permanenza presso il Palazzo del Governo cittadino, Ella ha esercitato il magistero prefettizio aggiungendo un “quid” allo scontato tableau a consuntivo di risultati istituzionali conseguiti. Questo quid si condensa in un “aspetto” non meno importante dei risultati conseguiti agli occhi di chi, a queste latitudini, ne percepisce in modo quasi opprimente la mancanza ormai dichiaratamente strutturale: la passione e l’amore profondo per il Sud Italia da parte di chi è chiamato a ricoprire ruoli istituzionali. Poiché la differenza marcata tra il “detto” e il “fatto” sta tutta negli effetti prodotti dall’agire umano, di azioni concrete e prese di posizione, in questi tre anni, Ella, Signor Prefetto, ne ha prodotte molte nei tanti ambiti in cui si dipana la complessa attività istituzionale della rappresentanza governativa sul territorio. Tra queste azioni, il suo rapporto con l’Università Mediterranea in generale e in particolare con il Dipartimento di Giurisprudenza economia e scienze umane è stato profondo e ispirato dal Suo grande amore per la Cultura in tutte le sue declinazioni. La cerimonia di conferimento della Laurea HC in Giurisprudenza a Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Gianfranco Ravasi, che ha visto la sua diretta supervisione, ha già trovato di diritto un posto di riguardo negli annali e nella memoria collettiva accademica della oramai non più giovane Università Mediterranea. Grazie Signor Prefetto per l’insegnamento che lascia a tutti noi che spesso osserviamo – in modo singolare – come un “non reggino” riesca a dimostrare un amore incommensurabilmente più intenso, vero e profondo di chi vi è nato. Di siffatto esempio conserveremo sempre memoria e gratitudine.

Massimiliano Ferrara
Direttore Dipartimento Di.Gi.ES – Università Mediterranea