fbpx

Reggio Calabria: il 21 maggio lo sciopero del personale Sacal dell’Aeroporto dello Stretto

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

La UILT Calabria ha indetto un sit-in pacifico nell’area antistante l’aerostazione di Reggio Calabria per il 21 maggio

In occasione della seconda azione di sciopero, indetta dalla Uiltrasporti Calabria, “per la data del 21 maggio dalle ore 00.00 alle ore 24.00, riguardante tutto il personale in forza alla SACAL S.p.A. ed impiegato presso I’Aeroporto di Reggio Calabria, per sostenere:

  • Il rispetto di tutti gli istituti contrattuali in essere;
  • L’Estensione dei contratti Part-Time a Full-Time;
  • L’allargamento del bacino di lavoratori, come da effettive necessità;
  • L’internalizzazione delle attività di pulizia e decoro;

per contestare:

  • La mancata presentazione del piano industriale;
  • L’utilizzo promiscuo delle risorse appartenenti a differenti mansioni;
  • La chiusura dell ‘Info Point;
  • L’utilizzo esasperato dei contratti di somministrazione lavoro;
  • La mancanza di un ‘adeguata offerta commerciale”.

La UILT Calabria ha indetto “un sit-in pacifico nell’area antistante l’aerostazione di Reggio Calabria. Alle motivazioni suesposte, si aggiungano quelle dello sciopero nazionale indetto per la medesima data ed ora, a sostegno del rinnovo del CCNL, del futuro del personale di Alitalia e
di tutte le argomentazioni contenute nei documenti ufficiali emanati. Lo sciopero indetto dalle OO.SS. nazionali, dalla UILT Calabria ed il relativo sit-in riguarderanno tutto il personale interessato ed impiegato nelle attività aeroportuali 11. Il sit-in avrà inizio alle ore 10:00″.