fbpx

Chiede il reddito di cittadinanza, ma il marito lavora in nero: coppia beccata e denunciata in Sicilia

Sicilia, coppia denunciata per indebita percezione del reddito di cittadinanza: il marito della donna lavorava in nero in un cantiere edile

Aveva fatto richiesta per il reddito di cittadinanza, ma il marito lavoravano in nero. È successo in un comune delle Madonie, dove i Carabinieri del nucleo operativo del gruppo per la tutela del lavoro di Palermo hanno denunciato la coppia per indebita percezione del reddito di cittadinanza.  I militari hanno scoperto tutto durante un’ispezione in un cantiere edile privato, dove hanno  trovato l’uomo, lavoratore in nero, la cui moglie, a marzo, aveva presentato domanda già accolta ma con pagamento non ancora eseguito per il conseguimento del reddito di cittadinanza per il nucleo familiare. Nella relativa documentazione era stata omessa la comunicazione di variazioni al patrimonio, dovute al lavoro del marito. A seguito dell’ispezione è stato denunciato un socio-amministratore della ditta edile per violazioni in materia di sicurezza sul lavoro. Contestate sanzioni amministrative per 5 mila euro e comminate ammende per 52 mila euro.