fbpx

Ritorna anche a Reggio Calabria “Pint of Science”

La manifestazione “Pint of Science” porta la scienza al grande pubblico nei pub italiani

Ritorna ‘Pint of Science’, la manifestazione che porta la scienza al grande pubblico nei pub italiani. Per l’edizione di quest’anno, la ‘scienza alla spina’ si terrà in 74 pub di 23 città italiane dal 20 al 22 maggio, un bel balzo di partecipazione rispetto alle sei città della prima edizione del 2015. Le città coinvolte per l’appuntamento del 2019 sono Avellino, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Genova, L’Aquila, Lucca, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Rovereto, Sarno, Siena, Torino, Trento, Trieste. Oltre 300 i ricercatori che si alternano nell’evento di divulgazione scientifica internazionale organizzato in Italia dall’Associazione ‘Pint of Science Italia”. Contemporaneamente agli appuntamenti italiani, la manifestazione si svolge anche in 24 paesi al mondo coprendo tutti i continenti e rendendola di fatto la più grande manifestazione mondiale del suo genere dall’Australia al Belgio con Brasile, Canada, Costa Rica, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Paraguay, Portogallo, Regno Unito, Russia, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Sudafrica e Thailandia. Gli argomenti trattati quest’anno riguardano tematiche di grande attualità: dai buchi neri alla fisica quantistica; dai cambiamenti climatici al deep learning; e poi robotica, biotecnologie, vulcani, social network, staminali, droni volanti e perfino archeologia da strada. Pint of Science nasce nel 2013 da un’idea dei ricercatori Michael Motskin e Praveen Paul dell’Imperial College di Londra che, dopo il successo di “Meet the researchers” in cui malati di Parkinson e Alzheimer visitano i laboratori, pensarono di portare direttamente gli scienziati in mezzo al grande pubblico, facendoli incontrare nei tradizionali pub inglesi.Per ‘Pint of Science’ 2019 sono sei le aree tematiche in cui si articolano i talk: Beautiful Mind su neuroscienze, psicologia e psichiatria; Atoms to Galaxies su chimica, fisica e astronomia; Our Body su biologia umana; Planet Earth su scienze della terra, evoluzione e zoologia; Tech Me Out sulla tecnologia; Social Sciences su legge, storia e scienze politiche. Durante ognuna delle tre serate di ‘Pint of Science’, ciascuno dei 74 pub coinvolti ospita presentazioni interattive dei ricercatori di circa 40 minuti alle quali seguono le domande del pubblico, in un’atmosfera resa colloquiale e distesa anche grazie alle “birre spillate” durante la conversazione. “Pint of Science” risponde “al nostro desiderio di rendere la scienza alla portata di tutti in un contesto informale come il pub sotto casa” spiega Alessia Tricomi, responsabile nazionale e Presidente dell’Associazione Culturale Pint Of Science Italia.