fbpx

Giro d’Italia: Nibali sul Mortirolo prepara il colpo rosa [ALTIMETRIA]

Gian Mattia D'Alberto /LaPresse

Giro d’Italia: domani il tappone con il Mortirolo (però senza il Gavia), Nibali pronto a stupire. Ultima settimana del Giro al cardiopalma

Il Giro d’Italia, dopo la giornata odierna di riposo, riparte da Lovere, Bergamo, col tappone del Mortirolo che, pur senza il Gavia, resta durissimo. Vincenzo Nibali ha il morale alto e vuole stupire tutti: riparte con 1’47” di ritardo su Carapaz e 47” da Primoz Roglic. Lo squalo di Messina prepara il colpo rosa con un attacco micidiale sulla durissima salita del mitico Mortirolo.

Giro d’Italia, Nibali analizza gli avversari

“Sono stati due giri diversi: dopo i primi dieci giorni, questa seconda parte è molto dura. Certo che ci sono tappe più dure di altre, ma anche quelle meno dure possono diventarlo se il giorno prima si è speso molto, deciderà la fatica”, afferma in conferenza stampa Vincenzo Nibali. “Carapaz sta giocando all’attacco –prosegue– un ruolo che ha interpretato benissimo finora, si è dimostrato molto brillante, ha già vinto due tappe e forse è l’uomo che ha dimostrato di essere più in condizione. Roglic sta giocando in difesa, sta correndo da calcolatore, ha un vantaggio accumulato con le cronometro, con una ancora da correre, e si sta difendendo benissimo, ha dimostrato di essere molto forte”, conclude.