fbpx

Napoli: è allarme criminalità. Nella notte sparatoria nel cortile dell’ospedale Pellegrini

carabinieri notte

Spari verso il cortile dell’ospedale Pellegrini di Napoli, dove era appena giunto un 22enne con delle ferite di arma da fuoco alle gambe

Questa notte un uomo con il volto coperto da un casco integrale ha sparato nel cortile dell’ospedale Pellegrini di Napoli, dove era stato appena ricoverato un pregiudicato. “Voglio esprimere solidarietà ai colleghi che questa notte hanno vissuto momenti di paura mentre erano impegnati a fare il proprio lavoro”. Così Silvestro Scotti, presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli, commenta quanto avvenuto stanotte nel nosocomio della Pignasecca. “Un episodio, quello vissuto al Pellegrini, che deve essere stigmatizzato con decisione e che deve vedere una forte risposta da parte delle più alte cariche dello Stato, del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – conclude Scotti – Tra aggressioni e intimidazioni, si lavora ormai in condizioni proibitive”.

Napoli: è allarme criminalità. Nella notte sparatoria nel cortile dell’ospedale Pellegrini verso un 22enne già colpito da colpi d’arma da fuoco

Spari verso il cortile dell’ospedale Pellegrini di Napoli, dove era appena giunto un 22enne con delle ferite di arma da fuoco alle gambe. Sulla vicenda, accaduta la scorsa notte, indagano i Carabinieri della compagnia Centro. Il 22enne, del quartiere Arenella, è arrivato all’ospedale Pellegrini trasportato da alcuni ragazzi e presentava ferite da arma da fuoco alle gambe. Poco dopo è entrato nel piazzale dell’ospedale un altro ragazzo che indossava un casco e che ha esploso diversi colpi di arma da fuoco verso il cortile, presumibilmente verso il 22enne ma non colpendolo.