fbpx

Migranti, Lucano alla Sapienza: il Questore vieta la manifestazione di Forza Nuova

Matteo Corner/Lapresse

Il sindaco sospeso di Riace a Roma: vietata la manifestazione organizzata da Forza Nuova

Il questore di Roma ha vietato la manifestazione organizzata lunedì Forza Nuova alla Sapienza in occasione della partecipazione del sindaco sospeso di Riace Mimmo Lucano a un dibattito all’Ateneo. La decisione è stata presa per motivi di ordine e sicurezza.

Forza Nuova conferma il comizio anti-Luca: “Il Questore non può dire no ad un comizio elettorale”

“Il questore non può negare un comizio elettorale, ciò non mai è accaduto“. Lo ha detto il leader di Forza Nuova Roberto Fiore commentando il divieto alla manifestazione organizzata all’Università La Sapienza in occasione di un incontro all’ateneo con Mimmo Lucano, sindaco sospeso di Riace. Fiore conferma che il comizio ci sarà lo stesso, nonostante il divieto: “Se il ministro dell’Interno Salvini e il questore non sono capaci di tenere l’ordine e la sicurezza e di accettare la critica che un movimento legittimato a farlo fa nei confronti di un’assurda lectio magistralis di Mimmo Lucano, significa che questo Paese è in mano alla solita ‘paccottaglia’ dei politici nostrani”.

Lucano: “Divieto per Forza Nuova? Non ho paura, andrò al dibattito per raccontare l’accoglienza in Calabria”

“Non ho timore, io andrò al dibattito al quale sono stato invitato per raccontare l’accoglienza in Calabria. Un incontro dal taglio antropologico per parlare di questi paesi dell’accoglienza, sempre ospitali verso tutti proprio perché la precarietà rende le persone più aperte e disponibili”. Lo ha detto Mimmo Lucano, dopo il divieto del questore di Roma alla manifestazione organizzata da Forza Nuova lunedì alla Sapienza.  “Io sono tranquillo”, dice Lucano.”Non ho fatto niente di male, mi sono trovato come sindaco a gestire questo fenomeno in un periodo in cui c’e stata la regressione della società – spiega – Hanno chiuso i porti, alzato barriere, non vogliono condividere lo spazio. Ma non possiamo essere i padroni dello spazio soprattutto se andiamo a vedere i motivi che spingono le persone a fare i viaggi della disperazione“. Lucano ha inoltre dichiarato che al  Sud si accoglie in “nome di un dna predisposto e per i paesi del Sud, chiudere i porti è una violenza psicologica”. Cosa dirà ai contestatori? L’umanità è sempre meglio della disumanità“.