Messina, scuola di Mili San Pietro: a tre anni dal rogo ancora nulla di fatto, chiesto un nuovo tavolo tecnico

Messina, il consigliere comunale M5S Paolo Mangano chiede la convocazione di un nuovo tavolo tecnico per la scuola di Mili San Pietro

Situazione di stallo per la scuola di Mili San Pietro a Messina. Dopo il rogo dell’aprile 2016, che ha distrutto il tetto del plesso scolastico, ancora nulla di fatto. Ad accendere i riflettori ci prova il consigliere comunale pentastellato Paolo Mangano, che già lo scorso dicembre e poi a gennaio aveva presentato un’interrogazione e richiesto l’ accesso agli atti per monitorare l’iter progettuale per gli interventi di ricostruzione. Sempre a gennaio, il consigliere e i cittadini avevano incontrato il vicesindaco Mondello e dell’assessore Minutoli: “in occasione del confronto è emersa la necessità di approfondire la situazione visto che  pareva vincolante la necessità di una indagine tecnica inerente alla messa in sicurezza del versante antistante al plesso scolastico“. E lo scorso 9 maggio, presso la stanza dell’Assessore Minutoli si è tenuto il primo tavolo tecnico con la presenza dell’ing. Antonio Cortese della protezione civile di Messina, della Dott.ssa Antonuccio nelle funzioni di R.U.P. , dell’ ing. Ajello Dirigente del Dipartimento Manutenzione Immobili Comunali di Messina e del geologo Carmelo Gioè quale relatore di una perizia tecnica.

Il suddetto tavolo tecnico si è concluso con un nulla di fatto“- commenta Mangano, che ritorna a chiedere l’indizione di un nuovo tavolo tecnico, stavolta alla presenza del Dirigente al Dipartimento Manutenzione Immobili Comunali, del Dirigente al Dipartimento Politiche Culturali ed Educative, dell’ing. incaricato alla stesura del  progetto, del Dirigente al Dipartimento Protezione Civile e del geologo che ha sottoscritto la relazione tecnica relativa alla zona dove insiste la scuola di Mili.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE