Messina, elezioni europee: seggi aperti fino alle 23

Elezioni europee, seggi aperti fino alle 23: a Messina si vota in 254 sezioni

Urne aperte anche a Messina fino alle 23 per le elezioni europee. In occasione delle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, è possibile ottenere il rilascio delle tessere elettorali agli sportelli degli uffici preposti al piano terra di Palazzo Zanca, oggi, domenica 26, dalle 7 alle 23, e nelle sedi delle sei circoscrizioni. La I circoscrizione è situata sulla S.S.114 bivio Larderia a Tremestieri; la II nel Palazzo Servizi stadio San Filippo; la III nel plesso scolastico “La Pira” Camaro San Paolo; la IV in via dei Mille is. 88 n. 257; la V in via Nicola Petrina, 2 villa Lina; e la VI circoscrizione nell’ufficio staccato – via Lago grande Ganzirri. Relativamente alle carte d’identità è possibile richiederle, oltre che all’ufficio carte d’identità a Palazzo Zanca, sempre nella giornata di oggi, domenica 26, dalle 7 alle 23, anche nelle sedi della I, V e VI circoscrizione.

I dati dell’affluenza

Come per i precedenti appuntamenti anche per le elezioni europee è stato attivato il sistema elettronico di rilevamento dei dati e della loro elaborazione. Il sistema informativo prevede l’elaborazione dei dati in tempo reale, man mano che perverranno dalle 254 sezioni, comprensive degli 8 seggi speciali. Sono previste varie fasi di lavoro, dal caricamento dati in arrivo dalle sezioni alla creazione dei vari tabulati. Sul sito  al link “Elezioni Europee 2019”, saranno aggiornati i dati relativi all’affluenza dei votanti, ai voti di lista e dei candidati all’elezione dei rappresentanti al Parlamento europeo, ovviamente riferiti alle sole sezioni cittadine.

Come si vota

Le elezioni europee 2019 si tengono oggi, domenica 26, con apertura dei seggi sino alle ore 23, e saranno chiamati alla consultazione elettorale tutti i cittadini aventi diritto al voto degli Stati membri dell’Unione Europea. Al termine delle operazioni di voto si procederà immediatamente con lo scrutinio. E’ questa la nona elezione dell’Unione Europea dalle prime elezioni che si sono tenute nel 1979. In Italia l’elezione avviene con un sistema proporzionale e si possono esprimere fino a tre preferenze, che non potranno essere tutte per i candidati di uno stesso sesso, altrimenti la seconda e la terza preferenza saranno annullate. Si può quindi esprimere la preferenza per due candidati uomini e una donna, ma non per tre candidati uomini o tre donne. Oltre a fare una semplice croce sul simbolo del partito prescelto, le preferenze vanno indicate scrivendo nell’apposito spazio accanto al simbolo il cognome (o il nome e cognome nei casi di omonimia) del candidato, che si intende votare. Per poter votare alle europee, il cittadino italiano deve avere compiuto il 18° anno di età ed essere iscritto nelle liste elettorali. Sono anche considerati elettori i cittadini degli Stati membri dell’UE che, a seguito di formale richiesta presentata entro tre mesi dalle elezioni, abbiano ottenuto l’iscrizione nella lista elettorale del comune italiano di residenza.

Domani chiusi gli uffici del corpo di Polizia Municipale

Domani, lunedì 27, tutti gli uffici del Corpo di Polizia Municipale interessati al ricevimento al pubblico saranno chiusi. Il provvedimento si è reso necessario in quanto il personale sarà impegnato per i servizi inerenti le elezioni dei membri del Parlamento Europeo.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE