fbpx

Messina: nasconde 110 chili di droga all’interno della propria abitazione, albanese arrestato

Messina: i Carabinieri della Stazione di Terme Vigliatore hanno arrestato in flagranza di reato un 47enne di nazionalità albanese, ritenuto responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Questa notte, i Carabinieri della Stazione di Terme Vigliatore, in provincia di Messina, hanno arrestato in flagranza di reato, I.J., 47enne, di nazionalità albanese, ritenuto responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri della Stazione di Terme Vigliatore avevano rilevato movimenti sospetti del cittadino albanese I.J.. Nella serata di ieri hanno predisposto un servizio di osservazione nei pressi dell’abitazione dell’uomo. Quando questi è rientrato presso la sua dimora i militari hanno notato che l’uomo, prima di entrare in casa, si è guardato ripetutamente intorno quasi a controllare che nessuno lo stesse pedinando. Insospettiti da tale atteggiamento i Carabinieri hanno pertanto deciso di procedere alla perquisizione domiciliare, rinvenendo nell’abitazione nr. 82 involucri in cellophane sottovuoto, contenenti sostanza stupefacente del tipo “marijuana” per un peso complessivo pari a 110 Kg. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro ed I.J. è stato arrestato in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine delle formalità di rito, come disposto dal Sostituto Procuratore di turno, D.ssa Sarah Caiazzo, l’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione della locale Procura della Repubblica per la successiva udienza di convalida.