fbpx

Messina, abiti e scarpe di marchi contraffatti: maxi sequestri e denunce in due negozi del centro [FOTO e DETTAGLI]

/

Maxi sequestro di merce contraffatta in due negozi del centro a Messina: denunciati i titolari

Maxi controlli dei Finanziari del Comando Provinciale di Messina negli esercizi commerciali del centro città per il contrasto alla vendita di merce contraffatta. L’operazione delle fiamme gialle ha condotto al sequestro di un ingente quantitativo di merce in due negozi di abbigliamento e a due denunce. I controlli sono scattati in un negozio di articoli sportivi a Provinciale, rivenditore di scarpe di marchi famosi, come Adidas, Fila e Saucony, ad un prezzo nettamente inferiore a quello di mercato. Sequestrate circa 350 paia di scarpe. Il titolare è stato denunciato a piede libero per violazione della normativa sul diritto d’autore e per il reato di ricettazione. Sequestrata merce anche nei pressi della centralissima Piazza Cairoli, presso il noto negozio di abbigliamento “Daddy&Son”:  la Guardia di Finanza ha sequestrato in via preventiva, per presunta contraffazione, oltre 150 capi di abbigliamento tra maglie e pantaloni, ed il titolare, anche in questo caso, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

I sequestri sono stati effettuati dai finanzieri della “Sezione Operativa Pronto Impiego”, i Baschi Verdi del Gruppo di Messina, militari specializzati quotidianamente impegnati nei servizi finalizzati al contrasto degli illeciti economico-finanziari connessi al commercio di prodotti contraffatti, nei settori connotati da maggiore pericolosità sociale, come lo spaccio e il traffico di sostanze stupefacenti, e nei servizi di concorso al mantenimento dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica in ambito Provinciale.

Controlli della Guardia di Finanza, il legale dell’azienda “Daddy&Son”: “Sequestro preventivo, l’azienda è in possesso di tutta la documentazione che accerta l’autenticità dei beni sequestrati”

In merito all’operazione delle Fiamme Gialle, l’avvocato Massimo Maiorana, legale dell’azienda Daddy&Son precisa che: “La contraffazione è solo presunta e  il sequestro è di carattere preventivo. L’azienda è in possesso di tutta la documentazione fiscale, che accerta la provenienza e l’autenticità dei beni sottoposti a sequestro“.

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per iPhone e iPad: click qui per scaricarla dall’App Store

Notizie sempre aggiornate da Calabria e Sicilia, focus su Messina e Reggio Calabria con l’APP di StrettoWeb per tutti i dispositivi Android: click qui per scaricarla da Google Play