fbpx

Isole Pedonali a Messina, Zuccarello: “De Luca parli chiaro, ci dica cosa vuole fare”

Isole Pedonali, Missione Messina chiede all’amministrazione una risposta chiara e definitiva sull’assetto che intende dare alla pedonalizzazione ed alla gestione della viabilità soprattutto nelle zone nevralgiche della città

“Due mesi dopo l’ insediamento dell’Amministrazione De Luca, insieme al Movimento di Piazza Duomo, ho chiesto un incontro per capire quali fossero le intenzioni del sindaco in merito alla pedonalizzazione o meno della piazza e di via I° Settembre. Da allora ad oggi è trascorso un anno ma nessun tipo di risposta ci è stata fornita e rimaniamo ancora in attesa di ricevere informazioni su una visione più chiara di come riorganizzare le aree pedonalizzate e la viabilità di Messina“- a dirlo è l’ex consigliere comunale e presidente di Missione Messina Santi Daniele Zuccarello, che sprona l’amministrazione comunale a prendere una decisione chiara e definitiva in merito all’organizzazione delle isole pedonali in città.

Noi del Movimento Missione Messina- dichiara Zuccarello- diciamo basta alla politica del rinvio e all’inerzia di quest’amministrazione in merito all’organizzazione delle isole pedonali. Imprenditori e commercianti sono stati danneggiati dal perdurare di questo immobilismo. Un’amministrazione non deve farsi tirare la giacca da nessuno e deve invece essere in grado di dare risposte concrete, solo ai cittadini. Restiamo attoniti di fronte ai tempi biblici che l’Amministrazione De Luca ha finora avuto nel non dare risposte all’associazione di imprenditori e professionisti che sin dalla scorsa estate, rimangono in attesa di essere messi a conoscenza delle sorti di Piazza Duomo e via I° Settembre”.

“E’ paradossale, inoltre, constatare che un’associazione di imprenditori rappresentata da un Presidente molto vicino all’Amministrazione De Luca, abbia chiesto la riapertura al traffico di Piazza Cairoli, posto che, solo appena pochi anni addietro, lo stesso Presidente si era battuto per l’isola pedonale e addirittura in Commissione Consiliare proponeva la chiusura definitiva di Piazza Cairoli e di un tratto del Viale San Martino”.

Zuccarello punta il dito contro il vice sindaco Mondello: “le isole pedonali non possono essere riaperte o chiuse esclusivamente facendo leva o meno sugli interessi dei singoli imprenditori. Tali decisioni devono essere assunte, nell’interesse dell’intera comunità. Restiamo esterrefatti dalle parole del Vice Sindaco Mondello che, intervistato da una nota emittente televisiva locale, ha dichiarato riguardo Piazza Cairoli che “l’apertura delle due strade potrebbe essere un vantaggio generale e in linea di principio mi trovo abbastanza d’accordo”…”.

Missione Messina chiede quindi all’amministrazione una risposta chiara e definitiva sull’assetto che intende dare alla pedonalizzazione ed alla gestione della viabilità soprattutto nelle zone nevralgiche della città: “intendiamo essere messi a conoscenza una volta per tutte se De Luca e la sua giunta siano davvero favorevoli alle isole pedonali e a quali progetti hanno per renderle realmente fruibili, o se invece, intendano fare passi indietro e portarci anni luce distante dall’Europa. Oggi il sindaco usa lo slogan “Più Sud in Europa”, ma se è questa la sua visione, non ci resta che citare Totò e dire “ma mi faccia il piacere…..”- conclude Zuccarello.