Categoria: EDITORIALIFOTO & VIDEOFoto Notizie dall'ItaliaFoto SportGalleryNEWS

Giro d’Italia, tappa spettacolo a Ceresole: vince Zakarin. Nibali e Roglic si controllano [FOTO]

Tags: giro d'italia

Giro d’Italia: Zakarin vince la 13ª tappa, Polanc si tiene la Maglia Rosa. Nibali e Roglic si controllano

Grande spettacolo nella 13ª tappa del Giro d’Italia con arrivo in salita a Ceresole passando per il Pian del Lupo (in tutto 196 chilometri). Vittoria per il russo Zakarin dopo una lunga fuga: il russo vince meritatamente riuscendo a domare la salita finale, seconda vittoria nella corsa rosa. Seconda posizione per Mikel Nieve, mentre Landa, il primo dei big, arriva terzo dopo un attacco nei chilometri finali. Quarto posto invece per Carapaz, seguito da Mollema e Majka. Grande sfida tra Vincenzo Nibali e Primoz Roglic: alcuni scatti ma i due arrivano insieme: sarà un duello sino alla fine. In Maglia Rosa resta Jan Polanc, il quale con uno sforzo immenso riesce a mantenere il primato.

Massimo Paolone/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Massimo Paolone/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Gian Mattia D'Alberto/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore
Fabio Ferrari/LaPressemore