fbpx

Dalla Reggina alla Champions, Di Lorenzo non dimentica: “ero in Under 21, poi il fallimento amaranto…”

Foto Lapresse

Giovanni Di Lorenzo è pronto a sbarcare al Napoli per giocare la Champions League: dopo la gavetta, arriva il grande calcio per l’ex Reggina

Il sogno di Giovanni Di Lorenzo si è finalmente realizzato. Dopo tanta gavetta l’esterno è riuscito a sbarcare in un grande club, il Napoli di Carletto Ancelotti. Si tratta di un trampolino di lancio verso il grande calcio, meritatissimo da Di Lorenzo dopo annate eccellenti all’Empoli. Il calciatore però è sbocciato alla Reggina (frenato poi dal fallimento societario) e non si dimentica mai di sottolinearlo ad ogni occasione utile, come fatto ad esempio in queste ore ai microfoni della Gazzetta dello sport: “Si guarda poco alle categorie inferiori: ci sono giocatori forti in B e in C che meriterebbero un’occasione. Penso al mio amico Donnarumma che ha fatto quasi 50 gol in 2 anni in B: possibile che nessuno lo prenda in Serie A? Io forse potevo arrivarci prima, ma sono stato sfortunato: qualche anno fa ero in Under 21, ma in pochi giorni la Reggina è fallita e mi sono trovato svincolato. Sono dovuto ripartire da zero. Per fortuna due anni fa l’Empoli ha puntato su di me, investendo anche dei soldi importanti (500mila euro, ndr) per un ragazzo che giocava in C“.

Dunque Di Lorenzo si è detto pronto per la nuova esperienza: “È un sogno che si realizza, il coronamento di una rincorsa incredibile. Due anni fa di questi tempi mi stavo giocando i playoff di C col Matera, adesso firmo per una big di Serie A. Non bisogna mai arrendersi. Champions League? Non vedo l’ora. Giocare la Champions è il massimo. A Napoli poi c’è un tifo pazzesco, tutto sarà speciale”.