fbpx

Elezioni Comunali, a San Luca lo spoglio non può iniziare: non sono arrivati i Presidenti di Seggio [DETTAGLI]

Cecilia Fabiano/LaPresse

Elezioni Comunali, a San Luca non ci sono presidenti di seggio

Non é ancora cominciato, malgrado l’inizio fosse fissato per le 14, lo spoglio per le elezioni amministrative a San Luca, il centro della Locride il cui Comune é commissariato dal 2013 dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose. Il mancato inizio dello spoglio é dovuto al fatto che non sono ancora arrivati i presidenti dei quattro seggi allestiti nel paese. In mattinata era stato completato lo spoglio delle schede per le elezioni europee al quale i presidenti di seggio avevano partecipato regolarmente. Una volta concluso lo spoglio, i presidenti, provenienti da Reggio Calabria, sarebbero dovuti tornare a San Luca per avviare lo spoglio per le comunali, ma, al momento, non si sono visti. I primi ad apparire perplessi per quanto sta accadendo sono i due candidati a sindaco, il massmediologo Klaus Davi e l’infermiere in pensione Bruno Bartolo. Per le elezioni comunali a San Luca hanno votato 1.444 elettori, rispetto ai 3.317 aventi diritto (42%).

Elezioni San Luca, Klaus davi: “ritardo inizio scrutini una vergogna”

«Trovo che sia una vergogna che i quattro presidenti di seggio si siano presentati con oltre mezz’ora di ritardo ai seggi. È una cosa scandalosa, inammissibile e senza alcuna giustificazione. Abbiamo aspettato senza avere notizie di dove fossero e del motivo del ritardo. Considerando che probabilmente arrivano dalla provincia, la cosa è ancora più grave: penso che se avessero scelto persone di San Luca questo fatto increscioso non sarebbe accaduto». Lo ha dichiarato il massmediologo Klaus Davi, candidato sindaco a San Luca (RC).