fbpx

Decreto Calabria: la Camera approva con 240 sì e 76 no. Dalila Nesci, accusata di conflitto di interessi, si dimette da relatrice

Fabio Cimaglia/LaPresse LaPresse/Fabio Cimaglia

Decreto Calabria, la Camera dei Deputati ha approvato che ora passa al Senato. Dalila Nesci si è dimessa da relatrice

La Camera dei Deputati ha approvato in prima lettura il decreto sulla Sanità in Calabria, che passa ora al Senato. Il provvedimento ha avuto 240 voti favorevoli e 76 contrari.

Dalila Nesci si è dimessa da relatrice sul decreto Sanità Calabria

Dalila Nesci si è dimessa da relatrice sul decreto Sanità Calabria, dopo esser finita sotto accusa per un presunto caso di conflitto di interessi. “In queste ore in Aula ho assistito a una serie di tristi tentativi di gettare ombre sul mio operato come relatrice del dl Calabria. Si tratta, come ho già detto, di attacchi pretestuosi e senza alcun fondamento. Con l’unico fine di consentire il buon andamento dei lavori in Aula, ho comunque deciso di dimettermi da relatrice del provvedimento. La priorità è convertire al più presto il decreto Calabria, che consentirà di sbloccare il turnover del personale sanitario e di attuare tutte le altre misure urgenti per la sanità calabrese, e non solo“. Così, in una nota, la deputata del Movimento 5 Stelle, Dalila Nesci.

Decreto Sanità Calabria, Molinari: “bene dimissioni di Nesci”

“Bene le dimissioni di Dalila Nesci da relatrice del decreto Calabria per conflitto d’interessi. La Lega, non appena appresa questa situazione durante il dibattito d’aula, dopo un’attenta valutazione ha chiesto alla relatrice di fare un passo indietro”. Lo dice il capogruppo della Lega alla Camera Riccardo Molinari.

Decreto Sanità Calabria, Bruno Bossio: “ecco la vera natura dei 5 stelle”

“Sul decreto Calabria si infrangono tutti i sogni di gloria dei 5stelle. L’onorevole Nesci si è dovuta inevitabilmente dimettere da relatrice del provvedimento. La responsabilità è stata affidata alla presidente della commissione Affari sociali. La vicenda testimonia la vera natura del Movimento 5 Stelle”. E’ quanto afferma la deputata del Pd Enza Bruno Bossio.