Depistaggio caso Cucchi, Arma dei Carabinieri e Ministeri della Difesa e dell’Interno parte civile. Conte: “Atto dovuto”

Caso Cucchi, Conte firma il via libera: “legittima e sacrosanta richiesta di giustizia e verità della sorella Ilaria e dei genitori”

In questi giorni ho firmato il via libera al Ministero della Difesa, al Ministero dell’Interno e all’Arma dei Carabinieri a costituirsi parte civile nel procedimento sui presunti depistaggi riguardo la morte di Stefano Cucchi. È un segnale importante. Un atto dovuto per la legittima e sacrosanta richiesta di giustizia e verità della sorella Ilaria e dei genitori, per tutelare il ruolo delle Istituzioni e di quelle Forze dell’Ordine che ogni giorno, con dedizione, garantiscono la sicurezza del Paese“. Lo scrive sui social il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “La fiducia dei cittadini nelle Istituzioni dello Stato deve essere sempre preservata. Anzi, ogni giorno dobbiamo agire affinché questa fiducia sia sempre più rafforzata“, aggiunge il premier.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE