fbpx

Calabria: 28enne sorpreso a spacciare, arrestato

Calabria, i Carabinieri hanno notato dei movimenti strani

Nella giornata di ieri, durante un servizio di perlustrazione e controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti nella zona Sud di Catanzaro, l’attenzione dei Carabinieri della Stazione di S. Maria è stata attirata da un veicolo in sosta alla guida del quale si trovava B.F., 28enne pregiudicato, in compagnia della moglie e dei figli minori.

Nelle immediate vicinanze del finestrino, dal lato guida, gli operanti hanno notato anche la presenza di un soggetto, anche lui già noto per ragioni d’ufficio, il quale conversava con il conducente del menzionato veicolo.

La pattuglia, per approfondire i motivi dell’incontro, apparentemente normale, si sono quindi defilate per osservare cosa stesse accadendo. Improvvisamente il B.F. ha allungato la mano al di fuori del finestrino cedendo nella mano sinistra del soggetto a piedi dei piccoli oggetti somiglianti a degli involucri.

L’uomo, dopo aver ricevuto tali oggetti li ha repentinamente riposti nel giubbino. Avendo intuito in cosa consistesse l’oggetto del passaggio di mani, i Carabinieri sono intervenuti rapidamente, impedendo la fuga sia al veicolo sia al soggetto che si trovava a piedi. Sia quest’ultimo che il conducente del veicolo, B.F., sono stati sottoposti a perquisizione, al termine della quale il soggetto a piedi, identificato quindi nell’acquirente, è stato trovato in possesso di 2 dosi di sostanza stupefacente del tipo Eroina. Oltre a ciò, l’uomo non possedeva null’altro. Il B.F. invece, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, è stato trovato in possesso di 80,00 Euro, occultati all’interno della carta precettiva relativa alla citata misura di prevenzione.

Essendo chiara la dinamica dei fatti, B.F. è stato dichiarato in stato di arresto in flagranza per ipotesi reato di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dei prossimi provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria.