fbpx

Messina: ex carabiniere si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco al Duomo

Si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco all’interno della Cattedrale di Messina: nuova eclatante protesta del brigadiere Salvatore Scardigno, è indagato per concussione

Ancora un’altra eclatante protesta di Salvatore Scardigno. Il brigadiere 51enne sospeso dal servizio questa mattina si è cosparso di benzina minacciando di darsi fuoco all’interno del Duomo di Messina. Il brigadiere da due anni è coinvolto in un’inchiesta giudiziaria che lo vede indagato per concussione: avrebbe evitato di multare un allevatore in cambio di un cane in regalo. Il 51enne, che ha prestato servizio a Villa San Giovanni, grida a gran voce la sua innocenza e chiede che venga fatta chiarezza sulla vicenda giudiziaria. Sul posto l’intervento della Polizia, dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco. Scardigno ha chiesto un incontro con l’arcivescovo, il Prefetto, il ministro della Giustizia e il capo della Polizia. Alcuni giorni fa, sempre al Duomo, aveva esposto uno striscione e si era barricato sul campanile.