fbpx

Amministrative a Spadafora, Lillo Pistone perde le elezioni per una manciata di voti: “scarto risicato, chiederemo riconteggio”

Tania Venuti sindaco di Spadafora per 38 voti in più. Lillo Pistone: “Il nostro è comunque un grande risultato. Valuteremo di chiedere il riconteggio dei voti”

Tania Venuto è il nuovo sindaco di Spadafora. Con solo 38 voti di scarto Lillo Pistone perde la competizione elettorale nel comune di Messina e preannuncia la possibilità di chiedere il riconteggio dei voti. Ecco il commento dell’aspirante sindaco sul risultato della tornata elettorale:

Voglio ringraziare tutta la mia squadra, i candidati e gli assessori designati che, insieme al sottoscritto, hanno dimostrato che Spadafora, almeno per 1110 votanti su 3.300 ha la volontà di cambiare. Solo 38 voti di scarto hanno fatto la differenza rispetto a ciò che ci eravamo prefissati e che dimostrano come, nonostante non abbiamo raggiunto il risultato sperato, tanti spadaforesi hanno davvero ascoltato ed apprezzato il nostro programma per la comunità di Spadafora. Non abbiamo perso. Abbiamo invece gettato il seme per il cambiamento, che nonostante il risultato elettorale abbia decretato la continuità con la precedente amministrazione, provvederemo a coltivare con la forza della squadra che si è formata. Il nostro compito ci vede adesso impegnati in un’opera politica di opposizione costruttiva e di controllo degli atti che l’amministrazione Venuto proporrà. Continueremo a proporre i punti del nostro programma nella certezza che il buon senso e l’amore per Spadafora venga con noi condiviso anche dalla neo sindaco Tania Venuto. Ritengo, comunque, che uno scarto così risicato come soli 38 voti di differenza possa giustificare, nel caso in cui ne sussitano gli elementi, un’eventuale richiesta di riconteggio delle schede al fine di sgombrare il campo da qualsiasi dubbio circa eventuali errori involontari durante le operazioni di spoglio elettorale. Nel caso lo dovrei per primo agli spadaforesi che hanno votato me ed i miei candidati ed in secondo luogo alla stessa sindaco Tania Venuto, affinchè possa con lei congratularmi ed augurarle un buon lavoro senza riserva alcuna e nell’interesse di Spadafora che amo e mai smetterò di amare”.