Reggio Calabria, Marcianò: “nessun intervento per la strada Gallico-Villa San Giuseppe”

Calanna, Marcianò: “mentre a Reggio Calabria si asfaltano le strade, nessun intervento per la Gallico-Villa San Giuseppe”

“Ai molti reggini attenti non sarà sfuggito che in questi giorni sono molti i cantieri aperti per il ripristino di alcune arterie stradali di Reggio Calabria, in centro ed in alcune zone della vicina periferia. Sicuramente si tratta di interventi necessari ma tremendamente tardivi e la cui concomitante posa in opera reca decisamente non pochi disagi all’intera popolazione, e non solo. Infatti, a detta di molti, appare sospetto come in quattro anni di amministrazione comunale si siano lasciate deteriorare decine di strade, e la vita di migliaia di persone, per poi ricordarsene improvvisamente a pochi mesi dalle elezioni amministrative. Qualche saggio del passato diceva sempre che a pensare male si fa peccato ma spesso ci si azzecca. Poco male, potremmo dire, se questo valesse per tutto il territorio che ricade sotto la giurisdizione della città Metropolitana, o se preferite della vecchia Provincia di Reggio, e invece, purtroppo, ci sono zone che sono in situazioni drammatiche ed intere comunità completamente abbandonate a se stesse”, è quanto scrive in una nota Michele Marcianò, presidente del consiglio comunale di Calanna. “Il comune di Calanna -prosegue- di cui mi onoro essere leale amministratore insieme al sindaco Romeo, da febbraio vive una vicenda assurda, provocata da calamità naturali ma precipitata giorno dopo giorno per gravi inadempienze da parte della Città Metropolitana. Il 5 febbraio u.s., con l’ordinanza n. 3, il dirigente del settore viabilità dell’ente provinciale reggino, giustamente provvedeva a chiudere il transito della SP 12, Gallico-Villa San Giuseppe- Villamesa, al km 6+230, a causa di un crollo di una parte della sede stradale, e ne dava giusta comunicazione alla ditta competente per i lavori ed agli uffici interessati, ponendo le basi per un periodo di ripristino delle condizioni di sicurezza e di percorribilità necessarie a garantire nuovamente i collegamenti interrotti. Tutto bene, dunque, chiusura, lavori e riapertura, quindi i piccoli comuni, soprattutto Calanna, sono stati salvaguardati!? Malauguratamente niente di tutto questo è accaduto: ad oggi, tranne il divieto di transito, non si è registrato nessun intervento in quel tratto di strada. Con il sindaco Romeo “comprendiamo” che elettoralmente interessi poco ai vertici della città Metropolitana il destino di una piccola comunità come la nostra, ma che dopo settanta giorni aver emesso un’ordinanza di chiusura nessuno si preoccupi delle centinaia di famiglie che quotidianamente vedono precluse le loro normali attività di vita, è veramente vergognoso ed immorale. Nessuna traccia di nessun tipo di intervento si intravede all’orizzonte e l’ultima notte di piogge ha contribuito a peggiorare le cose, rendendo ancora più difficoltoso un ipotetico intervento. Insieme al sindaco Romeo ci auguriamo che la nostra amministrazione comunale, per poter vedere rispettati i propri diritti di comunità civile, non dovrà interessare direttamente la Procura di Reggio Calabria ma se dovesse essere necessario, sicuramente non avremo alcun timore nel farlo”, conclude.


Segui StrettoWeb su Instagram

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE