Premio Nati per Leggere: vince la 10ª edizione della sezione progetti esordienti “Meletàme Ismia” di Bova Marina

La giuria del Premio Nazionale Nati per leggere, dopo aver valutato le candidature giunte da tutta Italia, ha deciso, per la categoria progetti esordienti, di assegnare il premio al progetto locale “Meletàme Ismia” di Bova Marina

Il primo incontro con la lettura è un momento importantissimo per un bambino, il momento in cui un adulto legge con lui una storia e nasce l’amore per le storie, per questo la Regione Piemonte in collaborazione con la Città di Torino, il Salone Internazionale del Libro di Torino, il Coordinamento Nazionale Nati per Leggere e la rivista LiBeR ha deciso di istituire nel 2009 il Premio nazionale Nati per Leggere, il riconoscimento che premia la migliore produzione editoriale per i bambini in età prescolare e riconosce la creatività e l’impegno nella promozione della lettura fra i più piccini. La giuria della X edizione del Premio Nazionale Nati per leggere, dopo aver valutato le candidature giunte da tutta Italia, ha deciso, per la categoria progetti esordienti, di assegnare il premio al progetto locale “Meletàme Ismia” di Bova Marina. Il progetto, promosso dall’Oratorio Salesiano e del Comune di Bova Marina, è promosso da una rete territoriale che vede coinvolti volontari NpL, pediatri, educatrici, associazioni operanti nel territorio con l’obiettivo di creare connessioni, legami e alleanze educative che potenzino le opportunità, per bambini e genitori, di conoscere e consolidare l’esperienza della lettura #abassavoce, al fine di riprodurla nella pratica quotidiana in famiglia. Il 19 Maggio 2018 è stato inaugurato il Punto Lettura Nati per Leggere ospitato all’interno dell’Oratorio Salesiano di Bova Marina. Il Punto Lettura costituisce per le famiglie e i piccoli lettori un luogo di incontro e condivisione di esperienze, un piccolo spazio a misura di bambino dove è possibile scegliere tra oltre 100 libri selezionati dalla bibliografia Nati per Leggere, quello più adatto alla fascia d’età del proprio bimbo e dove non mancano suggerimenti e consigli sulle letture da parte dei volontari che ad ogni incontro sono pronti ad accogliere tanti bimbi instancabili e curiosi. Durante il suo anno di vita, il progetto ha ricercato diverse strategie per radicare il programma Nati per Leggere nei diversi territori allo scopo di raggiungere il maggior numero di famiglie con bambini in età prescolare, a partire da quelle più distanti dalla pratica della lettura.

Oltre all’attività “Leggimi al Punto”, ovvero gli incontri di lettura ad alta voce con le famiglie e i bambini, con cadenza mensile, presso il Punto Lettura NpL, il progetto “Meletàme Ismia” ha all’attivo una serie di occasioni di crescita culturale che lo staff di volontari offre ai suoi piccoli fruitori: “La Carovana di Nati per Leggere”, ovvero una serie di incontri itineranti, con cadenza mensile, presso i Comuni dell’Area Grecanica; “Alla Scoperta del …Punto lettura”, dove sono i piccoli lettori delle scuole dell’infanzia di Bova Marina e dei paesi limitrofi a visitare il Punto Lettura e a familiarizzare con esso, mentre con “Un nido di libri” sono i volontari a spostarsi presso le Scuole dell’Infanzia per promuovere la mission di NpL, oltre agli incontri di lettura itineranti presso gli ambulatori pediatrici. In occasione della Settimana Nazionale NpL 2018 è stato donato un libro a ciascun bimbo/a nato/a nel 2018 nei Comuni di Bagaladi e Roghudi con l’intento di promuovere la buona pratica della lettura in famiglia. È stato scelto di donare questi libri nella Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (20 Novembre) con un incontro di promozione della lettura in famiglia e letture con i bambini a cura dei volontari NpL e delle mamme madrelingua (arabo, romeno, inglese) e una lettura in Greko di Calabria, al quale è seguito un intervento del Dott. Tito Squillaci, pediatra di famiglia e grande sostenitore del programma NpL, dal titolo: “Lo sviluppo cognitivo del bambino esposto al bilinguismo e al bidialettismo”. In occasione del Natale anche il Comune di Bova Marina ha donato a ciascun nato del 2018 il “kit di benvenuto”, un cofanetto per promuovere la lettura in famiglia, contenete materiale informativo e il libro cartonato “Guarda che faccia!”. Tutto ciò è stato reso possibile grazie alle donazioni da parte di cittadini ed esercenti che hanno creduto fortemente alla mission professata dai volontari, che sia in fase di allestimento sia successivamente hanno continuato ad arricchire il patrimonio librario presente all’interno del Punto Lettura. La cerimonia di premiazione avverrà lunedì 13 Maggio alle ore 17.00 nei locali dell’Arena Bookstock presso il Salone Internazionale del Libro di Torino.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...