Lotta al degrado e all’illegalità, riunione in Prefettura a Messina: Daspo urbano per gli incivili

Vertice in Prefettura a Messina sulla direttiva del Ministero per il contrasto al degrado e all’illegalità

Vertice stamattina in Prefettura a Messina con il Prefetto Maria Carmela Librizzi, le Forze dell’Ordine, il vicesindaco e la Polizia Metropolitana sulla direttiva del Ministero dell’Interno per il contrasto al degrado e all’illegalità. Durante la riunione il Prefetto ha sottolineato l’importanza di individuare le zone urbane maggiormente esposte al degrado e alla marginalità sociale nell’ambito delle quali garantire adeguati livelli di vivibilità e decoro attraverso convergenze di risorse e di strumenti per il pieno rispetto della legalità e della convivenza civile. “Nelle aree degradate di Messina,- si legge in una nota della Prefettura- a tutela della sicurezza urbana, si collocano gli interventi di prevenzione delle criminalità diffusa e predatoria, di potenziamento dell’azione di contrasto al consumo smodato di alcool o di sostanze stupefacenti, di reazione ad ogni forma di abusivismo, che le normative vigenti affidano ai sindaci e alle Autorità di pubblica sicurezza attraverso l’adozione di ordinanze o strumenti operativi, volti a prevenire l’insorgenza di condotte che possano essere considerate di ostacolo alla fruibilità delle aree urbane da parte dei cittadini”. Il Prefetto ha invitato il vicesindaco e le Forze dell’Ordine ad effettuare il monitoraggio della zone della città che presentano maggiori criticità, per promuovere l’adozione di appositi regolamenti o ordinanze di allontanamento- divieto di accesso (c.s. daspo urbano) che possono trovare applicazione sia negli ambienti interni e pertinenziali alle infrastrutture del trasporto pubblico, ma anche nei luoghi vicini agli istituti scolastici e universitari, monumenti e luoghi di interesse turistico, presidi sanitari, aree destinate a fiere o spettacoli. Al tal riguardo il vicesindaco Mondello si è detto pienamente disponibile a completare un percorso di individuazione delle aree degradate già avviato, il cui esito sarà comunicato a breve alla Prefettura. Il Prefetto ha inoltre fatto presente che analoghe iniziative nei confronti di altri Comuni del territorio saranno vagliate al breve nell’ambito di un’apposita riunione del Comitato Metropolitano di prossima convocazione.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE