A Bruxelles arriva un carico made in Messina, la Birra dello Stretto varca i confini del Belgio: l’impresa dello chef Ivan Lupò [FOTO]

  • Ivan Lupò e Salvatore Di Alta Natura, produttore di olio e vino siciliano
    Ivan Lupò e Salvatore Di Alta Natura, produttore di olio e vino siciliano
/

La Birra dello Stretto vola fino in Belgio: l’impresa dello chef di Messina Ivan Lupò, gestore di un ristorante a Zaventem: “I miei clienti bevono la birra della mia città, sono orgoglioso”

In Belgio arriva un carico che porta i colori dello Stretto: da pochi giorni a Zaventem, piccolo comune di quasi 30mila abitanti, è arrivata la prima spedizione di Birra Messina.

È l’impresa di Ivan Lupò, chef originario di Larderia, che a Bruxelles l’anno scorso è riuscito a coronare il suo sogno: aprire un ristorante tutto suo.

Ivan dall’anno scorso, insieme alla fidanzata Roberta, gestisce “La Perla”, un ristorante in cui si servono piatti rigorosamente Made in Sicily e da buon siciliano, il cuoco 26enne,  è finalmente riuscito a far assaggiare ai suoi clienti la birra che viene prodotta nella sua città.

Ivan Lupò e Salvatore Fascianella, di Alta Natura, produttore di olio e vino siciliano

Da martedì scorso nel suo locale si bevono la Doc Cruda, la Birra dello Stretto e la Birra Premium da mezzo litro. Con Ivan per la prima volta la Birra dello Stretto varca i confini del Belgio: un’ impresa e una sfida non di poco conto, dal momento che il Belgio è un paese produttore di birra. Le birre belghe sono fra le più varie e numerose al mondo e migliaia di “caffè” in Belgio propongono una scelta molto vasta ai consumatori, tra cui la Jupiler, Leffe Blonde, Triple Karmeliet, Duvel.

Ho visitato lo stabilimento di Larderia lo scorso anno- ci racconta Ivan ripercorrendo le tappe che della sua impresa– uno degli ostacoli principali per far arrivare la Birra dello Stretto in Belgio erano le lungaggini burocratiche e le accise. I miei clienti adesso bevono la birra della mia città, mi sento orgoglioso. Per questo devo ringraziare un amico, Salvatore Fascianella, che mi è stato di grande aiuto in questa impresa“.

Nel suo ristorante Ivan ha già pensato ad un menù speciale per servire le birre della sua città: “La Cruda e la Birra dello Stretto la suggerisco per gli aperitivi con mozzarella di bufala, carpaccio di polipo agli agrumi di Sicilia e calamari ripieni. La Birra Premium invece è perfetta per accompagnare i piatti di carne”.

Il prossimo obiettivo di Ivan è quello di servire nel suo ristorante il prosciutto del suino nero dei Nebrodi: “Ho già contattato i fornitori di Santa Lucia del Mela”. 

 


Valuta questo articolo

Rating: 4.8/5. From 6 votes.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE