In treno a Pavia senza biglietto, denunciato un 37enne di Messina: “Sono cittadino del mondo, ho diritto a viaggiare gratis”

Denunciate quattro persone, tra cui un 37enne di Messina, beccate in treno senza biglietto: convoglio bloccato per circa 40 minuti. “Siamo cittadini del mondo, abbiamo diritto a viaggiare gratis”

Siamo cittadini del mondo, quindi abbiamo diritto a viaggiare gratis in treno“. È questa la scusa che quattro persone, tra cui un 37enne di Messina, hanno fornito dopo essere stati beccati senza biglietto a bordo dell’intercity Milano-Ventimiglia. I quatto sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio e rifiuto di fornire le generalità. L’episodio è accaduto durante il passaggio del treno dalla stazione di Pavia: i quattro, alla richiesta di fornire le loro generalità, hanno esibito l'”autoderteminazione”, cioè un foglio plastificato in cui dichiaravano di essere “soggetti di diritto internazionale pregiuridico”, “ambasciatori diplomatici fuori da ogni giurisdizione planetaria” e “Stati di se stessi”. Dunque il controllo per identificarli era un “attacco a uno Stato libero perseguibile dalla corte mondiale”. Necessario l’intervento dei carabinieri per farli scendere dal treno, il convoglio a causa di questo bizzarro episodio è rimasto bloccato per circa 40 minuti.


Valuta questo articolo

Rating: 4.0/5. From 3 votes.
Please wait...