fbpx

Reggio Calabria: aperto al traffico il “guado” alternativo al ponte Allaro lungo SS106

Reggio Calabria: aperto al traffico il “guado” alternativo al ponte Allaro lungo la statale 106 a Caulonia Marina

Nella mattinata odierna, è stato aperto al traffico, alle ore 13.30, il guado alternativo al ponte Allaro lungo la statale 106 a Caulonia Marina. Nella giornata di ieri, infatti, l’ANAS ha adottato due ordinanze la n. 63 e la n. 64 con le quali ha disposto rispettivamente la chiusura al transito del ponte Allaro e la contemporanea apertura al traffico del nuovo bypass. Al taglio del nastro erano presenti il Prefetto Michele di Bari, L’Assessore regionale al bilancio, alle politiche del Personale e alle attività produttive Maria Teresa Fragomeni il Vescovo della Diocesi di Locri Gerace, Monsignor Francesco Oliva, il Presidente del Tribunale di Locri, dott. Rodolfo Palermo, il Procuratore di Locri dott. Luigi d’Alessio, il Sindaco di Caulonia Caterina Belcastro anche in rappresentanza della Città metropolitana, il Comandante provinciale dei Carabinieri, Giuseppe Battaglia, il Comandante del gruppo della Guardia di Finanza di Locri, Nicola Sportelli, il Dirigente del Commissariato della P.S. di Siderno, Antonio Cannarella, il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci della Locride, Franco Candia ed altri Sindaci della Locride, il Capo Compartimento dell’ Anas ing. Giuseppe Ferrara. Come noto, nel 2015, a seguito di eventi metereologici particolarmente avversi, una delle due arcate del Ponte sul torrente Allaro, quella denominata “ponte Monarchico” è crollata, mentre l’altra, denominata “ponte Repubblicano” ha subito, nel tempo, l’abbassamento del relativo impalcamento.

A causa di ciò l’ANAS, con diverse ordinanze, ha disposto il senso alternato sull’arcata da ultimo citata, con limitazioni alla transitabilità e conseguenti notevoli difficoltà di movimento per i cittadini e le imprese. Questa Prefettura ha sempre seguito, con grande attenzione, la situazione affrontando, in numerose riunioni presso il Palazzo del Governo, la problematica e stimolando tutte le necessarie iniziative finalizzate alla messa in sicurezza dell’infrastruttura a salvaguardia della pubblica e privata incolumità. L’apertura al transito del “guado”, realizzato nelle adiacenze del ponte Repubblicano, consente, nelle more della ricostruzione del ponte Monarchico, di ripristinare la viabilità a doppio senso di circolazione per i mezzi sia leggeri che pesanti. Nell’occasione, il Prefetto Michele di Bari ha ringraziato per l’impegno profuso nell’interesse della comunità la Regione Calabria, la Città metropolitana e il Sindaco di Caulonia e, in particolare, l’Anas che ha realizzato il guado nei tempi previsti, alleviando così i disagi della popolazione. Un ulteriore ringraziamento ha rivolto alle Forze di Polizia e alla Polizia stradale che hanno assicurato i necessari controlli a tutela della sicurezza degli utenti della strada. “Oggi è stato raggiunto un importante risultato per la rilevanza strategica dell’opera, che, facilitando le comunicazioni, dà respiro al territorio soprattutto per i riflessi positivi sull’economia locale” ha affermato il Prefetto Michele di Bari. Il Sindaco di Caulonia ha voluto ringraziare la Prefettura per aver seguito costantemente l’evoluzione positiva dei lavori e aver mantenuto alto l’interesse di tutti gli Enti coinvolti al fine della più sollecita ultimazione dei lavori. L’Assessore Fragomeni ha affermato che la Regione ha voluto essere sempre presente nei tavoli tecnici in Prefettura, attesa l’importanza dell’arteria in questione, snodo fondamentale per il trasporto interno in ambito regionale.