Reggio Calabria, brucia l’ex moglie. Buffagni: “fatto barbaro indegno di uomini”

Il post su facebook del sottosegretario agli Affari Regionali Stefano Buffagni commentando la vicenda di Ciro Russo

Aveva cercato di bruciare viva l’ex-moglie, chiusa in macchina. Una violenza feroce da togliere il fiato. Un atto barbaro, ignobile per cui dovra’ pagare duramente. Ed e’ solo l’ennesimo episodio di femminicidio. E’ tempo di chiarire un concetto: le persone non sono una proprieta’. Le donne non sono proprieta’ di nessuno se non di se’ stesse e nessuno, nessuno, deve pensare di aver diritto sulla loro vita. Ne’ prima, ne’ durante, ne’ dopo una relazione. Mai. La vita e’ sacra e chi non la rispetta non e’ degno di essere chiamato uomo“. Lo scrive in un post su facebook il sottosegretario agli Affari Regionali Stefano Buffagni commentando la vicenda di Ciro Russo, l’uomo che ha dato fuoco all’ex moglie a Reggio Calabria. “Lo Stato poi non puo’ dimenticare i bambini coinvolti in queste terribili vicende familiari. Come Governo siamo al lavoro per indirizzare le risorse per la lotta alla poverta’ educativa di queste vittime innocenti della follia umana”, conclude Buffagni nel post dal titolo “mostri, non uomini”.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...