Quartieri senza luce a Messina, riattivati gli impianti a Santa Lucia sopra Contesse: “5 anni al buio, vittime di un accanimento senza precedenti”

/

Riattivazione impianto pubblica illuminazione Vai Beppe Alfano a Santa Lucia sopra Contesse a Messina, il presidente della II Circoscrizione  Siracusano: “insieme alla luce è tornata la serenità”

Torna la luce in via Beppe Alfano a Santa Lucia sopra Contesse. Gli impianti erano spenti penti da circa cinque anni, a causa della famigerata e discutibile delibera dell’ex giunta Accorinti, n. 453 del 17 Giugno 2014, con la quale l’ex Amministrazione  ha dato mandato al Dipartimento Lavori Pubblici di procedere all’interruzione dell’erogazione del servizio di pubblica illuminazione nelle strade non ritenute di proprietà del Comune di Messina.

L’acquisizione di questa arteria– precisa il presidente della II Circoscrizione Siracusano– è avvenuta con atto pubblico, e più precisamente attraverso convenzione stipulata il 07.02.2008. Ma alla scorsa Amministrazione- racconta Siracusano– non bastava neanche in data 30 Dicembre 2014 e l’Area Tecnica Dipartimento Lavori Pubblici del comune di Messina, con Determina Dirigenziale n.200, prima autorizzava e successivamente realizzava un intervento di scarifica e bitumazione per l’intera via Beppe Alfano, che qui ritornava ad essere comunale.

Negli anni scorsi alle interrogazioni dei Consiglieri Circoscrizionali, veniva più volte riferito che la Via Beppe Alfano “si dipartiva dalla strada Comunale per servire esclusivamente un complesso realizzato dall’ormai Ex Iacp per conto dell’Amministrazione Comunale”, inoltre veniva specificato (erroneamente a parere di Siracusano) che “nel complesso servito dalla suddetta Via non ricadeva alcuna struttura di interesse pubblico e che la suddetta via non collegava tra loro altre strade pubbliche”.

Siracusano nei giorni scorsi ha evidenziato che quanto riferito in merito alla mancanza di opere pubbliche non faceva al caso della Via Beppe Alfano: “l’Iacp in data 06.09.2005 trasferiva al Comune di Messina un fabbricato, sito nella parte a monte di Via Beppe Alfano, denominato “Centro Polifunzionale Santa Lucia”, censito al N.C.E.U. e successivamente con verbale di consegna delle chiavi avvenuto in data 04.04.2007, la struttura veniva trasferita al Dipartimento Politiche Sociali dello stesso Comune”; confermando quindi quanto evidenziato dal presidente di circoscrizione e appurato anche dalla Giunte De Luca, che lo scorso 15 febbraio ha deliberato il progetto per la riqualificazione del “Centro Polifunzionale S. Lucia” (sito e con ingresso dalla parte monte di via Beppe Alfano). “La giunta ha approvato la variazione d’uso dell’immobile da finalità sociali ad attività inerenti le funzioni di Protezione Civile delle forze di volontariato della Città di Messina, senza alterare la destinazione d’uso dei locali stessi, (B/4 uffci pubblici-locali per terziario, servizi ect.). Per gli adeguamento sono state individuate le somme pari ad € 500000,00 all’interno di Agenda urbana, misura 5.3.3 PO FESR 2014/2020″.

“Come già avvenuto al villaggio Unrra nel mese scorso, anche nella Via Beppe Alfano dopo 5 anni di buio totale  finalmente è tornata la luce, grazie agli impegni presi con la Circoscrizione da me Presieduta e rispettati dall’Amministrazione. Si può  dire che insieme alla luce è tornata la serenità da parte della Comunità di Via Beppe Alfano e la tanta decantata legalità per un accanimento senza precedenti“- conclude soddisfatto Siracusano.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...